Tag Archive : alimentazione

gambe gonfie

Gambe gonfie e pesanti? Alcuni gustosi consigli per un po’ di sollievo

Alimenti Gambe gonfie

Con l’arrivo dell’estate e del caldo, si presentano con maggiore frequenza anche i disturbi associati alle gambe gonfie dovuti principalmente a problemi circolatori e alla scarsa idratazione causata dalla perdita di liquidi, inevitabile nelle giornate più torride.

Preservare la bellezza e il benessere delle gambe è fondamentale e particolare attenzione deve essere prestata in caso di temperature elevate poiché favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni e acuiscono una serie di disturbi associati, come gonfiore, sensazione di affaticamento, fragilità capillare, indolenzimento e, nel peggiore dei casi, dolore.

Come fare, dunque per trovare un po’ di sollievo e dare alle gambe gonfie nuovo vigore e leggerezza?

La soluzione migliore consiste nel combattere le due cause principali attraverso buone abitudini e un’alimentazione adeguata.

Tra le buone abitudini che possono tornarci utili per limitare i disagi causati dalle gambe gonfie figurano:

  • IL MOVIMENTO PER LA CIRCOLAZIONE. Una sana camminata e un po’ di moto non fanno male a nessuno (magari concentrandovi sulle ore meno calde della giornata per scongiurare colpi di calore). La sedentarietà è spesso una delle responsabili delle gambe gonfie e il movimento aiuta contro questo tipo di problema, favorendo la circolazione.
    Scoprirete che muovendovi di più, vi sentirete molto più in forma, rilassati e pieni di energie, diversamente da quanto si potrebbe pensare, perché stimolerete il vostro corpo a reagire.
  • L’IDRATAZIONE. Un aiuto contro le gambe gonfie arriva dall’acqua. In tutti i sensi. Bere molto aiuta a scongiurare il problema della disidratazione e ad eliminare le tossine dall’organismo. Inoltre, l’acqua è un ottimo alleato anche semplicemente per rinfrescarci. Docce fresche e pediluvi rilassano e stimolano la circolazione, oltre a fornire una piacevole sensazione di sollievo.
    Un consiglio per i pediluvi? Aggiungete all’acqua delle erbe rinfrescanti come menta e lavanda oppure rosmarino e timo.

Quanto all’alimentazione, vediamo insieme gli alimenti che ci aiutano a mantenerci adeguatamente idratati e quelli che stimolano la circolazione scongiurando il problema delle gambe gonfie.

Per l’idratazione:

  • POMODORO. Gustoso, adatto a innumerevoli ricette fresche e ricco d’acqua, contiene anche vitamina A e C.
  • ANGURIA E MELONE. Frutti simbolo dell’estate, sono ricchissimi d’acqua e il loro scarso contenuto di calorie li rende dei golosi e rinfrescanti alleati per la nostra dieta
  • PESCA. Anch’essa ricca d’acqua è perfetta per la combattere la disidratazione. Inoltre, è un ottimo diuretico, grazie alle sue proprietà disintossicanti.
  • FINOCCHIO. Fornisce un discreto apporto di liquidi e la sua consistenza croccante lo rende un perfetto elemento per gustosi spuntini.
  • TE’ VERDE e TISANE. Dalle ottime proprietà depurative e rilassanti, quale modo migliore di una buona tisana per scongiurare la disidratazione?
  • Non lesinate infine con le VERDURE in generale, poiché anch’esse contribuiscono in modo goloso e salutare a fornirci il giusto apporto di liquidi nell’ambito di una dieta variegata.

Quanto ai problemi circolatori

  • MIRTILLI E FRUTTI ROSSI. Grazie al loro contenuto di antocianosidi, rinforzano la struttura dei vasi sanguigni, migliorandone l’elasticità delle pareti.
  • UVA. Oltre agli antocianosidi, essa contiene anche flavonoidi, vitali per combattere l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare del nostro organismo.
  • AVOCADO. Tra le sue innumerevoli proprietà benefiche, esso aiuta a mantenere bassa la pressione sanguigna, diminuendo il rischio di ipertensione.
  • AGRUMI. Ricchi di vitamina C e polifenoli, essi tonificano i vasi sanguigni e combattono l’azione dei radicali liberi.
  • SALMONE. Il pesce è un valido alleato per la nostra salute. Il salmone, in particolare, è ricco di acidi grassi Omega-3, essenziali per la salute del sistema cardiocircolatorio.
  • AGLIO. Lo sappiamo, il sapore non è un granché e i loro effetti sui nostri rapporti sociali nelle ore successive all’assunzione sono risaputi. Tuttavia, se avete il coraggio di assumerlo crudo tutti i giorni, trarrete certamente giovamento grazie alle sue notevoli proprietà antibiotiche e al suo supporto alla circolazione di mani e piedi.
  • VINO. Se bevuto con moderazione, offre numerosi benefici per il sistema cardiovascolare, grazie al suo elevato contenuto di polifenoli

 

rosso nella dieta

Psicologia del colore a tavola. L’alleato della dieta? Il rosso

Secondo uno studio condotto presso l’Università di Basilea, i colori che vediamo a tavola influiscono sul nostro modo di mangiare e, quindi, possono indirizzarci inconsciamente verso un atteggiamento più o meno disinvolto nei confronti del cibo. In particolare, sembrerebbe che il rosso a tavola influisca in qualche modo sulla quantità di cibo e bevande assunti, spingendoci a limitarci nel consumo.

Tali risultati sono stati ottenuti attraverso un esperimento con tre gruppi di persone cui sono stati offerti degli snack all’interno di piatti di colore diverso: ad un gruppo, gli snack sono stati serviti in piatti rossi; ad un altro, in piatti blu e all’ultimo, in piatti bianchi.
Dal test è emerso che le persone che hanno ricevuto i piatti rossi hanno consumato poco più della metà del cibo di coloro che hanno ricevuto piatti blu e bianchi.

piatti plastica rossoLo stesso risultato è stato ottenuto nell’ambito “beverage”: anche in questo caso, i soggetti dell’esperimento cui sono state serviti i drink in bicchieri rossi sono stati meno inclini ad esagerare con le bevande, rispetto agli altri gruppi.

Sembra che la causa di questo tipo di reazione inibitoria sia da attribuire al valore psicologico che siamo soliti attribuire al colore rosso: esso, infatti, è in genere associato al divieto e al pericolo e probabilmente influisce a livello inconscio come un segnale di stop e di attenzione che ci porterebbe a rimanere vigili limitando il consumo “distratto” di cibo in eccesso.

E’ ormai risaputo che i colori ci influenzano profondamente a livello psicologico, suscitando sensazioni subliminali e meccanismi inconsci che ci condizionano in modi inaspettati, ma lo studio di come il colore influisca sul consumo di alimenti è ancora agli albori e sono necessarie ulteriori ricerche per determinare fino a che punto si spinga questo tipo di condizionamento.

cibo bellezza

Gustosi segreti di bellezza: 10 alimenti per apparire più giovani

Preoccupati dall’età che avanza? Dal timore che qualche ruga di troppo, una pelle spenta e qualche capello bianco possano intaccare la vostra bellezza?

È possibile allontanare queste comuni preoccupazioni comuni assumendo i cibi giusti.

Proprio così: un’alimentazione corretta non è soltanto una sana abitudine per mantenersi in salute e rafforzare il proprio sistema immunitario, ma può anche fornire alcuni vantaggi estetici per chi proprio non ce la fa ad accettare il naturale passare degli anni e desidera combattere l’insorgere delle rughe, mantenere i capelli lucenti e setosi e persino rafforzare le unghie fragili.

cibo bellezzaCiò che mangiamo influenza direttamente il nostro aspetto giorno per giorno e la dieta svolge un ruolo non secondario nel determinare la nostra “età apparente“.

Come sottolineato da professionisti del settore, come il Dr. Joshua Zeichner, MD, l’approccio migliore per salvaguardare la nostra bellezza e apparire più giovani è quello di rispettare un piano che comprende quelli che Zeichner definisce “i mattoni della pelle e dei capelli sani“. Attraverso l’alimentazione, infatti, è possibile assumere nutrienti, minerali, antiossidanti e altre sostanze utili a preservare il nostro corpo da stress ambientali dannosi che influiscono sull’invecchiamento.

Detto ciò, ecco 10 alimenti che non devono mancare nella vostra “cucina di bellezza

Caffè

Indispensabile per ricevere la giusta carica ogni mattina, secondo un recente rapporto del National Cancer Institute i composti bioattivi del caffè sono utili anche per proteggere la pelle dal melanoma, riscontrando la minore insorgenza di questo tipo di malattia nei soggetti che assumono maggiore quantità di caffè.
Lo ricordiamo: senza esagerare! Non vorrete certo incappare nelle controindicazioni derivanti da dosi eccessive!

Anguria

Frutto dell’estate per eccellenza, è ricchissimo di acqua e non solo è vitale per rinfrescarci dal caldo torrido e per ricaricarci di tutti i liquidi che perdiamo durante la giornata, ma il suo contenuto di licopene (isomero aciclico del betacarotene che conferisce al frutto il colore rosso) ha potenti proprietà antiossidanti e aiuta la pelle a ad abbronzarsi in modo sano, come sostegno (non sostituto) della dose necessaria di crema solare.
Inoltre, il licopene sembrerebbe contribuire a proteggere i polmoni dei fumatori o di chi vive in città particolarmente inquinate da sostanze tossiche.

Melograno

I semi di questa meraviglia di frutto sono ricchi di antiossidanti, come la vitamina C, che, oltre a potenziare il sistema immunitario, limita la secchezza della pelle e l’insorgere delle rughe, neutralizzando i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.
Ma il potenziale del frutto non finisce qui: nel “trattamento di bellezza” a base di melograno rientrano anche gli antociani (pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi) che aiutano ad incrementare la produzione di collagene, per una pelle più elastica e resistente e l’acido ellagico, un polifenolo antiossidante utile nella prevenzione del cancro della pelle, del polmone e dell’esofago. Le sue proprietà antiossidanti ne fanno un ingrediente di prima scelta in campo cosmetico, soprattutto per i prodotti dermatologici.

Mirtilli

Piccoli ma consistenti, sono impareggiabili alleati della nostra bellezza. Ricchi di vitamina C ed E, irrorano l’organismo con le loro proprietà antiossidanti, combattendo l’azione dei radicali liberi e conferendo alla pelle lucentezza e vigore.

Aragosta

Ad alto contenuto di zinco, il mollusco ha proprietà anti-infiammatorie che possono aiutare a curare una serie di disturbi della pelle, inclusa l’acne.
Lo zinco, infatti, accelera il rinnovamento delle cellule della pelle, contribuendo a mantenerla giovane e liscia e limitando l’insorgere degli inestetismi che la deteriorano.

Cavolo

Tra le sue numerose proprietà benefiche, il cavolo supporta anche la nostra naturale bellezza, grazie al contenuto di vitamina K un bioflavonoide antiossidante, in grado di rinforzare la parete dei piccoli vasi e di diminuirne la permeabilità limitando l’insorgere delle occhiaie.
Inoltre, il suo contenuto di ferro aiuta a far apparire la pelle meno pallida.
Per massimizzare i risultati, consigliamo di assumere il cavolo nella sua versione cotta.

Uova

La resistenza delle unghie dipende dalle proteine. Un deficit di queste sostanze può renderle deboli, minandone la bellezza. Per scongiurare questo tipo di problema, una buona soluzione può essere quella di assumere alimenti ricchi di proteine, come le uova. Esse, infatti, sono una buona fonte di biotina, una vitamina del complesso B che metabolizza gli amminoacidi, che sono i mattoni delle proteine.

Noci

Le noci sono un alleato per la bellezza dei nostri capelli.
Sono ricche di Omega-3, che mantengono il capello idratato, e di vitamina E che aiuta a riparare i follicoli danneggiati. E’ sufficiente assumerne 1/4 di tazza al giorno. Come se non bastasse, le noci sono ricche di rame, che aiuta a mantenere vivace e lucente il colore naturale della nostra chioma: da alcuni studi è emerso che una carenza di rame sembrerebbe influire sull’insorgere prematuro dei capelli bianchi.

Melone

Il melone di cantalupo, contiene betacarotene, precursore della vitamina A, che regola il rinnovo cellulare della pelle sul cuoio capelluto e la produzione di sebo, scongiurando i rischi di secchezza cutanea.

Estratto di tè verde

Dal gusto intenso e rilassante, il tè verde è potente alleato per la nostra bellezza: grazie alla sua elevata concentrazione di polifenoli, il tè verde possiede proprietà antiossidanti che contribuiscono a rendere la pelle più resistente e più giovane.

capelli sani alimentazione

Il benessere dei capelli dipende anche dall’alimentazione

Il benessere dei capelli è strettamente collegato a ciò che mangiamo. Un’alimentazione povera dei nutrienti che influiscono sulla salute dei capelli, finirebbe per renderli fragili e sottili, favorendo la comparsa di doppie punte.

E’ ovvio che la corretta alimentazione è certamente di aiuto, ma costituisce soltanto uno degli innumerevoli fattori che influenzano lo stato della nostra chioma e non garantisce la protezione completa dai rischi di eventuali problemi o patologie del cuoio capelluto.

In ogni caso, assumere determinati tipi di alimenti non farà certo male ai vostri capelli, anzi: li aiuterete a crescere sani e belli in modo naturale e… gustoso!

Vediamo nel dettaglio ciò di cui i capelli sono ghiotti per capire cosa mangiare per soddisfare il loro “appetito”:

PROTEINE E AMMINOACIDI. Cistina e lisina sono due aminoacidi essenziali per la sintetizzazione della cheratina che costituisce e rinforza i capelli. Inoltre, taurina e arginina che contribuiscono al nutrimento dei bulbi.
Gli alimenti ideali per fornire il giusto apporto di queste sostanze sono le uova, la carne rossa e il pesce (quest’ultimo può essere consumato senza problemi più volte alla settimana).

capelli tinteVITAMINE. Le vitamine, si sa, sono vitali per l’organismo e il suo benessere; di conseguenza, anche la salute dei capelli deriva dal giusto apporto di queste sostanze.

La vitamina A fa bene persino alla pelle, e abbonda nel tuorlo d’uovo, nei pesci grassi, nelle verdure a foglia verde e nel fegato.

Le vitamine del gruppo B sono importantissime poiché non siamo in grado di produrle autonomamente e il loro contributo alla salute dei capelli è notevole in quanto regolano il metabolismo del follicolo pilifero. Nello specifico:

  • La vitamina B1 aiuta i capelli a crescere sani e robusti. I legumi ne sono ricchi.
  • La vitamina B2 favorisce la produzione di sebo da parte dei capelli, rendendoli più lucenti e scongiurando i problemi di secchezza della cute. Per rifornire i vostri capelli di queste vitamine, assumete uova, latticini, broccoli e fagiolini.
  • La vitamina B3 ristruttura il capello e  ne favorisce il corretto funzionamento metabolico.  Alimenti che la contengono sono carne, pesce, cereali, latticini, frutta secca in guscio, legumi
  • La vitamina B5 dona lucentezza ai capelli sfibrati e combatte le doppie punte. La ritroviamo nelle uova, nelle arachidi, nei funghi, nel fegato e nei broccoli.
  • La vitamina B9 è fondamentale per la sintesi delle proteine, tra cui la cheratina. La sua carenza causa la caduta abbondante di capelli.
  • La vitamina B12 ossigena il bulbo pilifero a vantaggio di una crescita sana del capello e si trova nel pesce, nella carne rossa, nelle uova, nei formaggi e nei latticini in generale.

La vitamina E, che abbonda nei cereali integrali, contrasta i radicali liberi, responsabili del deterioramento cellulare e della caduta dei capelli.

Infine, i nostri capelli sembrano essere ghiotti anche di vitamina H, che ne stimola infatti la crescita. Si può trovare nelle uova, nel pollo, negli spinaci e nelle arachidi

OLIGOELEMENTI. Così come le vitamine, anche i minerali sono di vitale importanza per la salute del nostro organismo e, quindi anche per quella dei capelli.

  • Ferro. Presente nella carne rossa, negli spinaci e nella frutta, nutre la cute e il cuoio capelluto. Inoltre, limita l’insorgenza dei capelli bianchi.
  • Magnesio. Presente nelle verdure e negli arachidi, favorisce la ricrescita dei capelli (anche se magari d’estate preferireste che non fosse poi così rigogliosa!).
  • Zinco. Anch’esso favorisce la crescita dei capelli e riduce la loro caduta. Questa sostanza può essere assorbita assumendo carne e pesce.
  • Zolfo. Presente nelle carni bianche, nel fegato e nel prosciutto, dona nuova energia ai capelli sfibrati e indeboliti.

Questi piccoli accorgimenti, accompagnati da un’alimentazione bilanciata e da attività rilassanti per minimizzare lo stress quotidiano (che è uno dei responsabili del malessere dei capelli) vi aiuteranno a sfoggiare una chioma invidiabile e i vostri capelli vi ringrazieranno!

 

dieta

Alle prese con la prova costume? 10 alimenti da includere nella vostra dieta brucia grassi

Siamo ormai agli sgoccioli e il caldo tropicale di questi giorni non ci dà tregua, al punto che vorremmo solo gettarci in acqua e stare a mollo per godere della sua freschezza rigenerante. Ma quando pensiamo al mare e alla spiaggia, ci torna sempre in mente il “dramma” della prova costume che funge spesso da deterrente.

Per chi ritiene di dover perdere ancora qualche chiletto qua e là per sentirsi soddisfatto e piacersi, abbiamo già parlato degli alimenti che sono da evitare per non rischiare di ottenere l’effetto opposto e questa volta vi diamo qualche consiglio sugli alimenti ideali da assumere per bruciare i grassi in eccesso.

Ricordiamo, come sempre, che la corretta alimentazione deve sempre coincidere con il giusto apporto di nutrienti e sali minerali e che è sempre bene integrare con della sana attività fisica grazie alla quale non solo vi rassoderete e vi sentirete in forma, ma farete anche un grande favore alla vostra salute (naturalmente nei limiti delle vostre possibilità e senza esagerare).

Ciò premesso, vediamo insieme quali alimenti gustare nella nostra estate per superare a pieni voti la prova costume:

mela brucia grassi1. LA MELA

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Nulla di più vero! Mangiare mele non solo aiuta la nostra salute, ma ci supporta anche nel mantenimento del peso forma: quando assunta, la mela innalza in modo graduale e salutare il livello di glucosio nel sangue e, come diretta conseguenza di questo processo, ci fa sentire sazi più a lungo, limitando gli attacchi di appetito causati da un calo di zuccheri che finiscono per farci ingurgitare qualsiasi cosa ci capiti a tiro.
Inoltre, la mela è povera di calorie, sodio, e grassi saturi, quindi i suoi effetti determinano anche un abbassamento del livello di colesterolo nel sangue e la riduzione della pressione arteriosa.

Ananas brucia grassi2. L’ANANAS

Frutto che si presta per tutti i tipi di dessert e macedonie estive, l’ananas è conosciuto come “cibo brucia grassi” grazie alla bromelina, un enzima proteolitico. Grazie a questo enzima, le proteine ingerite vengono “scisse e frammentate” nel nostro stomaco, rendendo più agevole la digestione e rallentando l’assimilazione dei grassi.
La bromelina, inoltre, ha un forte potere diuretico, che rende l’ananas un alleato perfetto contro gli inestetismi della cellulite.
Al di là delle sue proprietà che influiscono sul nostro peso forma, l’ananas porta altri numerosi benefici all’organismo: è un buon antiinfiammatorio e, perfetta per l’estate, è alleata della nostra pelle e dell’abbronzatura.

legumi3. LEGUMI

Sono una delle migliori fonti di proteine vegetali e contengono pochissimi grassi, molto potassio e un basso livello di sodio. Sedano rapidamente la fame e favoriscono la digestione e la naturale regolarità grazie al loro elevato contenuto di fibre.

Broccoli brucia grassi4. I BROCCOLI

I broccoli sono l’alimento ideale per dare uno scossone al metabolismo e favorire la diuresi, il corretto funzionamento intestinale e l’eliminazione di tossine. Contengono pochissime calorie ma hanno un altissimo valore nutritivo. Come se non bastasse, sono considerati l’alleato vegetale numero uno contro il cancro.

salmone brucia grassi5. SALMONE (e il pesce in generale)

Il salmone in primis, ma in generale tutti i tipi di pesce, a dispetto di ciò che si potrebbe pensare è un ottimo alleato per la nostra dieta poiché contiene pochissime calorie, può essere mangiato senza problemi diverse volte nel corso della settimana e possiede impareggiabili proprietà benefiche per il nostro organismo. E’ infatti ricco di Omega3, fluidifica il sangue, riducendo la pressione sanguigna e abbassa i livelli di colesterolo. Approfittatene!

frutta Frutti di Bosco6. FRAGOLE E FRUTTI DI BOSCO

Le fragole e i frutti di bosco in generale sono ideali per perdere peso. Hanno un buon contenuto di fibre e fanno assorbire meno calorie di quante ne vengono ingerite. Contengono, inoltre, uno zucchero naturale, il fruttosio che soddisfa il desiderio di dolce in modo leggero e salutare. Le loro proprietà depurative, infine, le rendono un valido alleato contro la cellulite.

cereali brucia grassi7. CEREALI

Perfetti per una gustosa colazione fresca e leggera, i cereali sono degli ottimi alleati per la dieta perché saziano senza ingrassare, grazie al loro basso contenuto di grassi e calorie e, al contempo, forniscono un buon quantitativo di fibre e proteine che aiutano il metabolismo e favoriscono la naturale regolarità.

peperoncino8. PEPERONCINO

Facendo attenzione a non assumerne in quantità eccessive per scongiurare effetti collaterali poco piacevoli, il peperoncino è un valido alleato della vostra dieta grazie alla sua capacità di accelerare il metabolismo. Inoltre, è ricco di vitamine A e C, di calcio, di fosforo, ferro, magnesio e fibre, ed è povero di grassi e di sodio. E’ infine presente nella lista dei cibi considerati afrodisiaci, quindi darà pepe ai vostri piatti, ma non solo!

te verde9. TE’ VERDE

Un’alternativa alla monotonia, il tè verde è un ottimo alleato per la nostra salute e per la nostra forma fisica. Esso, infatti, contiene catechine che hanno proprietà antiossidanti e favoriscono il metabolismo bruciando calorie. Bere tè verde aiuta quindi a mantenersi più giovani, sani e belli.

cipolle10. CIPOLLE

Sfortunatamente non aiutano i rapporti interpersonali dopo un’abbuffata, ma se non avete in programma attività social, le cipolle sono un inaspettato supporto alla nostra dieta “brucia grassi” grazie al loro contenuto di fitoestrogeni che aiutano la diuresi, l’eliminazione di tossine e dei liquidi in eccesso responsabili della cellulite.
Inoltre, contengono pochissime calorie, aiutano a controllare il colesterolo e fluidificano il sangue, favorendo la circolazione.

melarido

Melinda e Gruppo Alì presentano la novità MelaRido: gioco con la frutta e poi la mangio tutta!

Con MelaRido, Melinda avvicina la frutta ai bambini.

E’ in corso presso Alì Supermercati e Alì Ipermercati la fase test del nuovo Progetto del Consorzio Melinda che si concluderà a breve: MelaRido.

E’ risaputo che “mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno” non è un compito facile e che specialmente tra i bambini e la frutta e la verdura, non c’è una grande simpatia. Recenti ricerche di mercato mettono in evidenza numeri desolanti da questo punto di vista: il 90% dei bambini e il 69% degli adulti non seguono la raccomandazione del “five a day” e le problematiche di obesità infantile sono sempre più diffuse: è chiara l’importanza di provare ad avvicinare i più piccoli alla frutta e verdura e nello specifico, al frutto per eccellenza: la mela.

locandina melaridoPer questo Melinda propone MelaRido: gioco con la frutta e poi la mangio tutta! Una idea semplice ma molto simpatica pensata proprio per incoraggiare i bambini a mangiare più mele. MelaRido sono delle divertenti cialde decorative commestibili a forma di faccina che possono essere applicate sulle mele Melinda semplicemente con un po’ d’acqua o bagnandole con la punta della lingua.

La mela si trasforma in una buffa faccina che prima di essere mangiata permette di far divertire i più piccoli, in maniera semplice e totalmente salutare. Le faccine sono infatti commestibili e decorate con coloranti naturali.

Grazie a questo progetto – dichiara Canella Giuliano Responsabile ortofrutta Gruppo Alì spale vendite del prodotto Golden Melinda in vassoio sono aumentate del 20% nonostante si sia apportato un leggero aumento (base/kg.) nel prezzo di vendita al pubblico. Ma il vero indicatore della validità del progetto sono i feedback tutti positivi rilasciati durante le numerose attività instore che abbiamo organizzato. In particolare modo siamo stati piacevolmente sorpresi per i complimenti ricevuti dalle mamme che hanno acquistato ai propri figli ”Melarido” sia per l’aspetto qualitativo e sia per il valore aggiunto del prodotto dal punto di vista educativo ritenuto come un ottimo aiuto a casa nell’arduo compito di insegnare ai piccoli a nutrirsi bene, divertendosi.

Presso Alì Supermercati e Alì Ipermercati, un’azienda che si è sempre distinta per il carattere innovativo e attento all’alimentazione delle proprie iniziative promozionali, ogni confezione di Golden Melinda da 4frutti contiene insieme alle mele anche una busta con le cialde necessarie per decorarle tutte. Anche il vassoio che le contiene è personalizzato con le simpatiche faccine e rende immediatamente comprensibile l’iniziativa anche ai più piccoli

google

“Big Brother is Watching you”: Google vi ricorda quante calorie assumerete mangiando alimenti fast food

State per gustarvi una porzione di invitanti patatine fritte ma un campanello d’allarme accende i vostri sensi di colpa? Se temete per la vostra linea e volete saperne di più, indovinate un po’ chi vi farà per voi una ricerca approfondita? Naturalmente Google che, dopotutto, di ricerche se ne intende.

Se non ci avete ancora fatto caso, provate a cercare nel suo motore di ricerca pietanze e bevande normalmente servite nei fast food e come per magia otterrete non solo i risultati di ricerca standard (link di rimando a siti e portali di settore) ma anche in evidenza la tabella dettagliata dei valori nutrizionali di tali alimenti: calorie, lipidi, colesterolo, sodio, potassio, glucidi, proteine ecc.

 

 

Ricercando, ad esempio, “patatine fritte”, come nell’immagine, il risultato di Google è immediato: al top della pagina, vengono evidenziate subito le calorie, mentre a destra è possibile visionare tutti i dettagli e i valori nutrizionali del prodotto e un rimando alla relativa pagina di Wikipedia per approfondire l’argomento.

google calorieAl momento lo strumento di ricerca è ancora limitato e fornisce risultati soltanto per alcuni tipi di alimenti e bevande, generalmente associati ad ambienti fast food.

Ma qualcosa ci fa pensare che Google non si fermerà qui e che presto o tardi la funzione di ricerca verrà estesa anche ad altri tipi di prodotto, rendendo tutte le informazioni a portata di click.

Se, dunque, siete in preda alla tentazione e cercate su internet dove abbandonarvi ai vostri peccati di gola, ci sarà sempre Google a ricordarvi quanto vi costerà la vostra piccola trasgressione.

Big Brother is Watching you! [Cit. “1984” – George Orwell]

Seitan cereal bio

Novità da Céréal BIO: il SEITAN con verdure

cereal bio logoSEITAN con verdure

specialità vegetale a base di seitan di frumento

Buono e gustoso, il SEITAN con verdure Céréal BIO è un alimento fonte di fibre, ricco in proteine vegetali e rappresenta un’ottima alternativa gustosa e nutriente per tutti coloro che desiderano prendersi cura di se stessi e dell’ambiente.

Il SEITAN con verdure Céréal BIO è una specialità vegetale a base di seitan di frumento (proteine di frumento), riso integrale e verdure. Dalla consistenza morbida e dal sapore delicato, il seitan è ricavato dal glutine del grano tenero, del farro o del khorasan, ed è naturalmente ricco in proteine vegetali, costituisce una buona fonte di fibre ed è povero di acidi grassi saturi.

Seitan cereal bioIl SEITAN Céréal BIO è accompagnato da tenere verdure ed è un’ottima alternativa naturale ai cibi di origine animale, una pietanza perfetta che sa essere leggera e al tempo stesso appetitosa e nutriente.

Pronto in pochi minuti, in padella e senza aggiungere condimento, il SEITAN con verdure Céréal BIO è ideale in un’alimentazione variata ed equilibrata e risponde alle esigenze di una cucina saporita, di facile e veloce realizzazione.

*conformemente alla regolamentazione in vigore.

Curiosità sul seitan

  • Il seitan ha origini orientali: proviene infatti dalla tradizione culinaria giapponese e il suo nome in origine significava “glutine di grano”.
  • Il seitan ha un elevato apporto proteico e contiene pochi grassi saturi. E’ uno dei principali alimenti usati in sostituzione della carne, senza l’apporto di grassi saturi e di colesterolo di quest’ultima.

Buono, gustoso e al tempo stesso delicato nel sapore, il SEITAN con verdure Céréal BIO è preparato con ingredienti provenienti da Agricoltura Biologica e se ne consiglia l’utilizzarlo nell’ambito di un’alimentazione variata ed equilibrata e di un sano stile di vita.

 

Consigli di preparazione:

  • Estrarre il Seitan dall’involucro prima di riscaldarlo.
  • Riscaldare in padella a fuoco lento per 2-3 minuti per lato.
  • Servire caldo, accompagnato da un’insalata o verdure di stagione.

Ingredienti:

Verdure* 40,4% (piselli*, zucchine*, cipolle*, carote*), seitan* 39,5%, riso integrale* precotto 20%, olio di girasole* alto oleico, farina di ceci*, farina di frumento*, semi di girasole* tostati, fiocchi di avena* integrale, sale, olio di girasole*, addensanti: gomma di guar; curry* e spezie*. 

Contiene glutine.Prodotto in uno stabilimento che utilizza uova, pesce, soia, latte e lattosio, frutta a guscio, sedano e sesamo.Confezionato in atmosfera protettiva.

*Ingredienti da Agricoltura Biologica

DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE:

 

Valori Medi

Per 100 g

Energia

kJ

kcal

920

220

Grassi

di cui acidi grassi saturi

g

g

10

1,2

Carboidrati

di cui zuccheri

g

g

15

2,5

Fibre

g

5,0

Proteine

g

15

Sale

g

1,40

 

Confezione e Prezzi new SEITAN con verdure

– confezione da 2×100 g prezzo PUBBLICO 3.35€

in vendita nella GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA

mela metro dieta

Perdere peso e tenersi in forma? Le parole d’ordine: proteine, equilibrio e varietà

Mantenersi in salute e sentirsi in forma è un dovere verso noi stessi cui dovremmo ottemperare sempre, non solo d’estate per superare la tanto temuta “prova costume”.
Non c’è ragione, quindi, di nascondere la nostra onnipresente pancetta dietro una montagna di maglioni, d’inverno, per poi correre disperati ai rimedi durante la bella stagione in cui, per forza di cose, siamo obbligati a scoprirci, anche perché in questo modo facciamo il doppio della fatica nel tentativo di smaltire i chili di troppo.

tenersi in formaNon è quindi per il giudizio altrui o per conformarci ai canoni estetici imposti dalla moda che dobbiamo adoperarci per tenerci in forma, ma per noi stessi: per piacerci e per sentirci bene e in salute.

Se, tuttavia, la pigrizia e la gola hanno avuto il sopravvento e vi hanno portati ad accumulare un po’ di ciccia per l’inverno in letargo, non disperate! Per rimettersi in forma c’è sempre tempo e modo.

La formula magica (che di magico ha ben poco)? Perseveranza, equilibrio e proteine!

Perché assumere cibi iperproteici aiuta a perdere peso? Perché le proteine hanno un vantaggio “snellente” strettamente legato al processo digestivo di queste sostanze.
A differenza dei glucidi, o zuccheri, che si metabolizzano rapidamente e che vengono convertiti in energia, il processo di scissione delle proteine in elementi più semplici tali da poter essere assorbiti è molto più complesso. Per questo motivo, il nostro corpo fa molta più fatica ed è obbligato a bruciare molte più energie per assimilarle, cosa che si riflette positivamente sul nostro peso.

W le proteine, dunque!

Facendo tesoro di questa piccola chicca, e tenendo sempre presente che una dieta deve sempre essere bilanciata e varia, ricordiamo che le fonti proteiche sono sia animali che vegetali, e per poter ottenere i migliori risultati è sempre bene alternarle nella nostra alimentazione.

Ecco 10 categorie di cibi carichi di proteine che potete inserire nella vostra dieta:

CARNI BIANCHE MAGRE. Pollo, coniglio, tacchino, vitello, cucinate in modo leggero e associate alle verdure. Da consumare 3 volte nel corso della settimana

In forma - uova e funghiUOVA. Ideali per essere abbinate ai carboidrati e plasmabili per qualsiasi tipo di ricetta fantasiosa. Da consumare dalle 3 alle 5 volte a settimana

FUNGHI. S sono tra le migliori fonti proteiche vegetali che Madre Natura mette a nostra disposizione. Ipocalorici e carichi di vitamine e minerali, possono essere assunti anche giornalmente, a patto che non si esageri con le quantità.

PESCE. Ottimo alleato per la nostra salute grazie alle sue proprietà benefiche, può essere gustato in tutte le sue varietà, dai frutti di mare ai molluschi, fino al merluzzo e salmone. Siete amanti del sushi? Unirete l’utile al dilettevole! Da consumare anche 3 o 4 volte nel corso della settimana

legumiLEGUMI. Buoni, salutari e vari, costituiscono un alimento completo, ricco di proteine ma anche di vitamine e di minerali. Possono essere consumati anche tutti i giorni purché ci si limiti nelle quantità.

SOIA E SUOI DERIVATI, COME IL TOFU. leggero, ricchissimo di proteine e ideale per chi è intollerante al lattosio. Da consumarsi 4-5 volte a settimana

CIOCCOLATO. Nella sua variante scura e fondente, oltre alle sue proprietà energizzanti, contiene anche una buona dose di proteine. Di conseguenza, un po’ di dolcezza nella dieta (nella misura di qualche quadratino, senza esagerare!) non guasterà nella marcia verso il peso forma.

In forma - bresaola con rucola e granaBRESAOLA E PROSCIUTTO CRUDO MAGRO. digeribili e sani, si prestano bene per ricette sfiziose finger food e per accostamenti di contrasto con il dolce. Trattandosi di salumi, meglio evitare di consumarli più di una volta (massimo due, per i più golosi) a settimana

YOGURT, RICOTTA E FORMAGGIO (di tipo grana). Sono tra più salutari e sfiziose fonti proteiche derivanti dal latte. Si possono consumare anche ogni giorno, meglio se a colazione per affrontare la giornata con la giusta carica.

FRUTTA SECCA. Contiene ottimi “grassi buoni” e il suo apporto di proteine la rende ideale per perdere peso. Quando vi prende quel “languorino” ma non volete esagerare, scegliete tra noci, mandorle, pistacchi o pinoli (ma la quantità è importante: minima, essenziale. Non più di 2-3 bocconi al giorno)

 

Arcobaleno di frutta

La frutta dell’estate: assaggiamo l’arcobaleno di Madre Natura

L’estate è sempre più vicina (ormai ci siamo! Leggi i nostri consigli su come affrontare l’estate per tenersi in forma) e il caldo comincia davvero a farsi sentire, ma mentre boccheggiamo alla ricerca di un po’ di sollievo ecco che arriva in nostro soccorso un importante alleato per la nostra salute e il nostro palato: la frutta!

Frutta cuore arcobalenoQuasi a seguire le regole della moda, le parole d’ordine per l’estate sono colore e leggerezza e chi meglio della frutta di stagione può immergerci in un prisma di colori e sapori diversi all’insegna del benessere?

Pensate ai colori più sgargianti e carichi di energia e vedrete che la frutta estiva ci delizierà con un esemplare per ciascuno di essi.

Ci avete pensato? Vediamo!

Rosso come….

frutta ciliegiaLa ciliegia
Dal sapore un po’ aspro per le più rosse e lievemente più dolce per le più scure, la ciliegia è un frutto ipocalorico, ricco di sali minerali e dunque perfetto per reintegrare i liquidi che perdiamo a causa del caldo soffocante. Inoltre, svolge anche un’azione anti-tosse e sedativa, in barba agli sbalzi di temperatura!

frutta fragolaLa fragola
Il suo inconfondibile sapore aspro viene spesso smorzato da altra frutta in succose macedonie o, per i più golosi, da fresco gelato alla panna. Ma non è solo buona.
Ci fa bene perché, come tutti i frutti estivi, è ipocalorica e ricca di sostanze nutritive e antiossidanti. E’ inoltre tra i frutti più carichi di vitamina C, famosa per il suo supporto al nostro sistema immunitario.

Frutta anguriaL’anguria
Dimmi “anguria” e ti risponderò “estate”: una tavola estiva non si riconosce se alla fine di un pasto non spunta una bella fetta di anguria. Rosso acceso nei punti più dolci, rosato in quelli più aspri, è uno tra i frutti più freschi e dissetanti che esistano e, si sa, quando fa caldo non si desidera altro. Non solo rinfrescante e dissetante, l’anguria è anche ricca di vitamina A e C, potassio, fosforo, magnesio, ideali per la nostra salute.

 

 

frutta Frutti di BoscoI frutti di bosco
Per tutti gli amanti delle scarpinate nei boschi, questo è il frutto per voi. Per i più pigri, c’è sempre il supermercato! Ideali da gustare in macedonie o meglio ancora usati per guarnire torte fresche (come la cheese cake o le torte allo yogurt) sono ricchissimi di alcuni tra i più potenti antiossidanti presenti in natura (polifenoli, tannini, antociani), aiutano a prevenire problemi cardiovascolari e aiutano a rafforzare il sistema immunitario.

 

Tutto qui? Che altri colori vi vengono in mente?

Arancione come…

Frutta Melone

Il Melone
Fresco e leggero, dal sapore dolce e delicato, il melone è ideale per essere mischiato insieme ad altra frutta in macedonie o, meglio ancora, in contrasto con il salato (il famoso “crudo e melone”). E’ un ottimo alleato per la nostra salute poiché possiede un’abbondanza di sali minerali (soprattutto potassio) e di vitamine A, C e B. Inoltre è ricco di licopene, che svolge un’azione antiossidante.

frutta pesca

La pesca
Disponibile in diverse varianti per i palati più esigenti, è perfetta per l’estate perché disseta (essendo ricca d’acqua) e contiene pochissime calorie. Contiene, inoltre, molte fibre (ideali per mantenere la naturale regolarità) e vitamina B3 e pro vitamina A.

frutta albicocche

L’albicocca
Dal sapore aspro quando è acerba e molto dolce quando è matura, l’albicocca è ricca di betacarotene (la sostanza che le conferisce il suo meraviglioso colore), un prezioso antiossidante che si trasforma in vitamina A che combatte l’azione dei radicali liberi e protegge la salute degli occhi e le mucose gastrointestinali.

Giallo come…

frutta nespoleLa nespola
Uno tra i frutti più consumati in questa stagione, è rivale della susina per sapore, consistenza e proprietà. E’ ipocalorica, ricca di antiossidanti, sali minerali, fibra e vitamine A e B.

frutta susina giallaLa susina
Collega della prugna (spesso si utilizza il termine “susina” per la qualità tonda e morbida, e “prugna” solo per quella blu-violacea dalla forma allungata), la sua polpa consistente è ideale per una merenda gustosa e leggera. E’, inoltre, una grande alleata per il nostro benessere grazie al suo contenuto di vitamine A-B1-B2 e C e alcuni sali minerali come il potassio, il fosforo, il calcio e il magnesio.

Verde come…

frutta uvaL’uva
Decisamente sfiziosa, è l’ideale quando ci prende quel leggero languorino e non abbiamo “Ambrogio” a disposizione. Gustata fin dall’antichità e protagonista di numerosi dipinti dei classici banchetti romani, l’uva è dissetante e rinvigorente, grazie al suo contenuto di sali minerali, in particolare potassio e, in quantità meno importanti, anche manganese, rame, fosforo e ferro. Possiede, inoltre, numerose vitamine, tra cui  la C (per il nostro sistema immunitario), la B1, la B2 e la A.

frutta kiwiIl Kiwi
Frutto dal design esotico e dal sapore leggermente aspro, il kiwi è protagonista delle macedonie di primavera/estate per il suo gusto che smorza il dolce di altri frutti, per la sua freschezza dissetante e per le sue caratteristiche benefiche per l’organismo. Possiede, infatti, proprietà diuretiche e un contenuto molto alto di vitamina C ed è ricco anche di potassio e vitamina E, Rame, ferro e vitamina C, che, combinate insieme, conferiscono al kiwi caratteristiche antisettiche e antianemiche.

Viola come…

frutta prugnaLa prugna
Dal sapore inconfondibilmente aspro e dolce allo stesso tempo, la prugna è uno dei migliori alleati contro il caldo e la spossatezza: è molto dissetante, poiché composta prevalentemente da acqua (87,5%) e ricca di vitamine A, B1, B2 e C e di potassio, fosforo, calcio e magnesio. Inoltre, specialmente nella sua variante secca o cotta, favorisce enormemente la regolarità intestinale grazie al suo apporto di fibra.

Manca solo l’azzurro, dopodiché abbiamo tutti i colori dell’arcobaleno. Una suggestiva e meravigliosa magia, quella di madre natura, che ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno, quando ne abbiamo bisogno.

rainbow