Tag Archive : alimentazione corretta

alimentazione contro cellulite

Problemi di cellulite? Rimedi naturali per combattere la pelle a buccia d’arancia

alimentazione anti celluliteE’ finalmente giunto il periodo ideale per scoprirsi e dedicarsi a giornate di puro relax sotto al sole o nel fresco ristoratore di un bel bagno al mare o in piscina. Tuttavia, a volte questo momento rappresenta un vero e proprio incubo perché, di fronte allo specchio, siamo impareggiabili nella ricerca di tutti i difetti possibili e immaginabili che saremo costretti ad esporre al presunto giudizio inflessibile degli altri. Uno di questi difetti è sicuramente rappresentato dalla cellulite, problema condiviso e diffuso tra molte esponenti del pubblico femminile, e l’idea di presentarsi in queste condizioni di fronte al vigile occhio altrui non costituisce certo un incentivo a “scoprirsi” per una bella tintarella.

Tra le cause principali che provocano l’insorgere degli inestetismi della cellulite, tralasciando quelle genetiche ed ormonali, figurano anche quelle sicuramente più evitabili come un’alimentazione scorretta, la disidratazione e la sedentarietà.

Ci rendiamo conto che con picchi di calore da record come quelli registrati in questi giorni è difficile convincersi a muoversi quando ogni passo ci costa sudore e fatica. Per non parlare dell’appetito, che spesso manca facendo calare il desiderio e la fantasia di mettersi ai fornelli o di preparare gustose prelibatezze.
Quanto all’acqua, abbiamo già discusso di soluzioni creative per invogliarci a bere, ma la verità è che, nonostante tutto, spesso non arriviamo a dissetarci quanto dovremmo e il nostro corpo ne risente in mille modi diversi e la cellulite è uno di questi.

Purtroppo, però, se belli si vuole apparire…un po’ si deve soffrire, quindi bando alla pigrizia e rimboccarsi le maniche: basta un minimo di movimento (non è necessario diventare atleti olimpionici!), sforzarsi di bere il più possibile e modificare la nostra dieta in modo tale da assumere alimenti che ci supportino nella nostra lotta contro la cellulite.

A pensarci bene, non è poi una gran sofferenza e il vostro corpo vi ringrazierà, premiando i vostri sforzi.

Tra gli alimenti che potrete assumere per fornire all’organismo le giuste armi contro la cellulite privilegiate quelli:

  • RICCHI DI PROTEINE. Carni bianche, uova, frutta secca e ananas sono l’ideale perché possiedono un elevato contenuto di queste sostanze che favoriscono lo sviluppo muscolareimpediscono la ritenzione di liquidi.
  • RICCHI DI FERRO. Il ferro favorisce il trasporto dell’ossigeno nel sangue e aiuta a combattere la sensazione di stanchezza e spossatezza. Via libera ai legumi, in particolar modo le lenticchie.
  • RICCHI DI OMEGA 3. Il pesce e i frutti di mare contengono queste importantissime sostanze (il salmone ne è particolarmente ricco) che possiedono proprietà antinfiammatorie e non gonfiano i tessuti.
  • RICCHI DI VITAMINA C. Nota per accelerare il consumo di alcuni tipi di grasso presenti nel nostro corpo, oltre che per le sue proprietà rigeneranti e per il suo supporto al sistema immunitario, la vitamina C è contenuta in grandi quantità in alimenti come agrumi, ananas, kiwi, fragole e frutti rossi.
  • RICCHI DI ANTIOSSIDANTI NATURALI. Gli alimenti ricchi di antiossidanti aiutano l’organismo a scongiurare l’invecchiamento cellulare e a combattere l’azione dei radicali liberi. Privilegiate alimenti come asparagi, spinaci, carote, crusca, broccoli e frutti di bosco.

Ecco inoltre alcuni piccoli consigli “non appetitosi” per scongiurare l’insorgenza della cellulite:

  • evitate di accavallare spesso le gambe, perché questa cattiva abitudine rende difficoltosa la circolazione sanguigna
  • come anticipato, muovetevi! Alzatevi e fate qualche passo ogni mezz’ora, per riabituare il corpo alla posa eretta di tanto in tanto, piuttosto che costringerlo a fossilizzarsi nella posa seduta che non è di aiuto
  • anche da seduti, cercate di sollevare le gambe ogni tanto in modo che si stendano completamente
  • ricordatevi di bere! Ma attenzione. Non passate dal “bere poco” al “riempirvi come un fiume in piena” perché, come in ogni cosa, esagerare non va mai bene e potrebbe sortire l’effetto opposto, specialmente per i soggetti predisposti. Bevete il giusto per soddisfare il vostro fabbisogno di idratazione giornaliera.
    Un buon modo per capire se siete idratati a sufficienza o dovete sforzarvi un po’ di più è controllare il colore delle urine. Se è lievemente o molto scuro significa che dovete darci dentro con la reintegrazione di liquidi (via libera a tè, tisane, succhi di frutta e acqua); se, invece, appaiono chiare, vuol dire che state facendo il vostro dovere
  • Limitate il consumo di alcolici e di bevande gassate

 

 

Mela Val Venosta, Giro del Lago di Resia

Mela Val Venosta a fianco dei runners del GIRO del LAGO di RESIA

Mela Val Venosta, Giro del Lago di Resia

Sabato 18 luglio, attorno alle rive del Lago di Resia, il più grande bacino artificiale dell’Alto Adige, si svolgerà la 16ma edizione del “Giro del Lago di Resia”, un appuntamento affascinante ed imperdibile per gli appassionati della corsa.

Come ogni anno, VI.P, l’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta, partecipa all’evento che richiama runners amatori e professionisti dall’Italia e dall’estero, promuovendo uno stile di vita sano che coniughi sport e corretta alimentazione.

Poco più di 15 km attorno al perimetro del Lago, il percorso è immerso in un vero e proprio panorama mozzafiato che raggiunge la quota dei 1.500 metri ed è accessibile sia ai corridori occasionali che agli atleti competitivi, nonché a handbiker e nordic walker.

Tantissime le attività di contorno: la “Corsa delle Mele”, un momento divertente pensato per i bambini, la gara destinata ai disabili e la Nordic Walking, un allenamento a tutto corpo! “Just For Fun”, invece, è per tutti coloro che vogliono godersi il panorama senza preoccupazioni di cronometraggio e classifica, perché il Giro del Lago di Resia non è solo una gara podistica ma un evento emozionante, da vivere insieme a tutta la famiglia!

Mela Val Venosta, Giro del Lago di ResiaVI.P sarà presente durante l’evento con diversi stand: infatti, allieteranno la giornata e il palato dei partecipanti non solo le croccanti e gustosissime Mele Val Venosta, ma anche gli altri prodotti venostani di stagione, come le succose fragole ed i piccoli frutti della Val Martello e le ciliegie dell’Alta Val Venosta,  per far vivere al consumatore una straordinaria esperienza sensoriale alla scoperta dei segreti che rendono i prodotti Val Venosta di qualità eccezionale.

Lungo il percorso e all’arrivo sono previsti numerosi punti di ristoro dove i corridori potranno recuperare le energie e le forze grazie a Mela Val Venosta! Le mele venostane, saporite e croccanti, si confermano dunque l’integratore naturale per eccellenza: ricche di sali minerali, zuccheri semplici e vitamine, sono indispensabili per chi fa attività sportiva e, grazie al loro basso apporto calorico, sono indicate per chi vuole rimanere in forma senza rinunciare al gusto. Infatti, ideale come piccolo e sano snack, la mela non è soltanto ipocalorica e pratica da gustare, ma anche un frutto succoso, rinfrescante e saziante.

dieta

Alle prese con la prova costume? 10 alimenti da includere nella vostra dieta brucia grassi

Siamo ormai agli sgoccioli e il caldo tropicale di questi giorni non ci dà tregua, al punto che vorremmo solo gettarci in acqua e stare a mollo per godere della sua freschezza rigenerante. Ma quando pensiamo al mare e alla spiaggia, ci torna sempre in mente il “dramma” della prova costume che funge spesso da deterrente.

Per chi ritiene di dover perdere ancora qualche chiletto qua e là per sentirsi soddisfatto e piacersi, abbiamo già parlato degli alimenti che sono da evitare per non rischiare di ottenere l’effetto opposto e questa volta vi diamo qualche consiglio sugli alimenti ideali da assumere per bruciare i grassi in eccesso.

Ricordiamo, come sempre, che la corretta alimentazione deve sempre coincidere con il giusto apporto di nutrienti e sali minerali e che è sempre bene integrare con della sana attività fisica grazie alla quale non solo vi rassoderete e vi sentirete in forma, ma farete anche un grande favore alla vostra salute (naturalmente nei limiti delle vostre possibilità e senza esagerare).

Ciò premesso, vediamo insieme quali alimenti gustare nella nostra estate per superare a pieni voti la prova costume:

mela brucia grassi1. LA MELA

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Nulla di più vero! Mangiare mele non solo aiuta la nostra salute, ma ci supporta anche nel mantenimento del peso forma: quando assunta, la mela innalza in modo graduale e salutare il livello di glucosio nel sangue e, come diretta conseguenza di questo processo, ci fa sentire sazi più a lungo, limitando gli attacchi di appetito causati da un calo di zuccheri che finiscono per farci ingurgitare qualsiasi cosa ci capiti a tiro.
Inoltre, la mela è povera di calorie, sodio, e grassi saturi, quindi i suoi effetti determinano anche un abbassamento del livello di colesterolo nel sangue e la riduzione della pressione arteriosa.

Ananas brucia grassi2. L’ANANAS

Frutto che si presta per tutti i tipi di dessert e macedonie estive, l’ananas è conosciuto come “cibo brucia grassi” grazie alla bromelina, un enzima proteolitico. Grazie a questo enzima, le proteine ingerite vengono “scisse e frammentate” nel nostro stomaco, rendendo più agevole la digestione e rallentando l’assimilazione dei grassi.
La bromelina, inoltre, ha un forte potere diuretico, che rende l’ananas un alleato perfetto contro gli inestetismi della cellulite.
Al di là delle sue proprietà che influiscono sul nostro peso forma, l’ananas porta altri numerosi benefici all’organismo: è un buon antiinfiammatorio e, perfetta per l’estate, è alleata della nostra pelle e dell’abbronzatura.

legumi3. LEGUMI

Sono una delle migliori fonti di proteine vegetali e contengono pochissimi grassi, molto potassio e un basso livello di sodio. Sedano rapidamente la fame e favoriscono la digestione e la naturale regolarità grazie al loro elevato contenuto di fibre.

Broccoli brucia grassi4. I BROCCOLI

I broccoli sono l’alimento ideale per dare uno scossone al metabolismo e favorire la diuresi, il corretto funzionamento intestinale e l’eliminazione di tossine. Contengono pochissime calorie ma hanno un altissimo valore nutritivo. Come se non bastasse, sono considerati l’alleato vegetale numero uno contro il cancro.

salmone brucia grassi5. SALMONE (e il pesce in generale)

Il salmone in primis, ma in generale tutti i tipi di pesce, a dispetto di ciò che si potrebbe pensare è un ottimo alleato per la nostra dieta poiché contiene pochissime calorie, può essere mangiato senza problemi diverse volte nel corso della settimana e possiede impareggiabili proprietà benefiche per il nostro organismo. E’ infatti ricco di Omega3, fluidifica il sangue, riducendo la pressione sanguigna e abbassa i livelli di colesterolo. Approfittatene!

frutta Frutti di Bosco6. FRAGOLE E FRUTTI DI BOSCO

Le fragole e i frutti di bosco in generale sono ideali per perdere peso. Hanno un buon contenuto di fibre e fanno assorbire meno calorie di quante ne vengono ingerite. Contengono, inoltre, uno zucchero naturale, il fruttosio che soddisfa il desiderio di dolce in modo leggero e salutare. Le loro proprietà depurative, infine, le rendono un valido alleato contro la cellulite.

cereali brucia grassi7. CEREALI

Perfetti per una gustosa colazione fresca e leggera, i cereali sono degli ottimi alleati per la dieta perché saziano senza ingrassare, grazie al loro basso contenuto di grassi e calorie e, al contempo, forniscono un buon quantitativo di fibre e proteine che aiutano il metabolismo e favoriscono la naturale regolarità.

peperoncino8. PEPERONCINO

Facendo attenzione a non assumerne in quantità eccessive per scongiurare effetti collaterali poco piacevoli, il peperoncino è un valido alleato della vostra dieta grazie alla sua capacità di accelerare il metabolismo. Inoltre, è ricco di vitamine A e C, di calcio, di fosforo, ferro, magnesio e fibre, ed è povero di grassi e di sodio. E’ infine presente nella lista dei cibi considerati afrodisiaci, quindi darà pepe ai vostri piatti, ma non solo!

te verde9. TE’ VERDE

Un’alternativa alla monotonia, il tè verde è un ottimo alleato per la nostra salute e per la nostra forma fisica. Esso, infatti, contiene catechine che hanno proprietà antiossidanti e favoriscono il metabolismo bruciando calorie. Bere tè verde aiuta quindi a mantenersi più giovani, sani e belli.

cipolle10. CIPOLLE

Sfortunatamente non aiutano i rapporti interpersonali dopo un’abbuffata, ma se non avete in programma attività social, le cipolle sono un inaspettato supporto alla nostra dieta “brucia grassi” grazie al loro contenuto di fitoestrogeni che aiutano la diuresi, l’eliminazione di tossine e dei liquidi in eccesso responsabili della cellulite.
Inoltre, contengono pochissime calorie, aiutano a controllare il colesterolo e fluidificano il sangue, favorendo la circolazione.

ghiro dormire sonno

Disturbi del sonno? La corretta alimentazione per dormire come un ghiro

Problemi di insonnia? Sarebbe bello se esistesse una soluzione naturale e magari anche gustosa per aiutarci a riposare a sufficienza.

Per fortuna esiste.

Abbiamo più volte insistito sull’importanza del riposo e del relax e se il vostro problema è la difficoltà ad addormentarvi, alcuni cibi potrebbero aiutarvi a risolverlo.

E’ importante sottolineare che il buon sonno deriva da una buona digestione, quindi una sana abitudine è quella di non coricarsi mai a digiuno oppure dopo una pesante scorpacciata, poiché entrambi gli estremi non aiutano il nostro processo digestivo.

Tenendo presente questo piccolo consiglio, per agevolare un sonno riposante gli esperti consigliano l’assunzione di alimenti ricchi di triptofano, aminoacido precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che insieme alla melatonina ha una funzione calmante e regola l’umore e il ritmo del sonno.

Di seguito vediamo alcune categorie di cibi che sono particolarmente indicati per questo tipo di disturbo.

SEMI DI ZUCCA, AVOCADO E SPINACI. Ricchi di magnesio, che aiuta a rilassare i muscoli, sono ottimi alleati per un sonno ristoratore. Possono essere impiegati nelle più svariate ricette, dalle insalate, ai cous cous, alle vellutate, fino alle zuppe.

LATTUGA. Ricca di acqua, vitamine e sali minerali aiuta contro la stitichezza e depura l’organismo. E’ una verdura calmante indicata per le cene, data la sua leggerezza, e si presta a numerose varianti di preparazione, cruda o cotta.

latte banane sonnoFRUTTA. Albicocche, pesche, mele, ciliegie e banane sono ottimi alleati del sonno. L’albicocca e la pesca sono frutti calmanti e aiutano chi soffre di insonnia. La banana è ricca di magnesio; inoltre è associata a sogni più vividi, quindi sembrerebbe favorire un sonno più intenso. La ciliegia ha un elevato contenuto di melatonina, infine la mela, è facilmente digeribile, rinfrescante, diuretica e rilassante, quindi perfetta per essere assunta durante i pasti serali.

LATTE e YOGURT. Insieme ai formaggi, sono buone fonti di triptofano. Inoltre, il loro contenuto di calcio aiuta a ridurre lo stress e calmare il sistema nervoso. Una buona tazza di latte prima di coricarsi aiuta il rilassamento.

tisana sonnoTISANE. Bere tisane aiuta a rilassarsi e concilia il sonno. Esistono varietà per tutti i gusti e preferenze. La tisana al tiglio è particolarmente indicata contro l’insonnia.

POPCORN. Di certo i più golosi apprezzeranno questa qualità degli sfiziosissimi popcorn e saranno lieti di unire l’utile al dilettevole. Il mais contiene i carboidrati che contribuiscono alla secrezione di triptofano.

Da EVITARE, invece, l’assunzione di caffeina (caffè, cioccolato, energy drink), alcool, cibi piccanti, agrumi (per limitare i rischi di bruciore di stomaco), la carne e dosi eccessive di acqua che finirebbero per svegliarvi ripetutamente durante la notte per le tappe alla toilette.

 

 

dieta fodmap

Pesantezza e gonfiore? Pancia piatta con la dieta che limita i cibi altamente fermentabili

Vi è mai capitato di sentirvi gonfi e appesantiti come un pesce palla? Avete spesso dolori addominali associati a disturbi intestinali? Sono molte le persone che soffrono di questo disagio, specialmente tra il pubblico femminile: una dieta adeguata potrebbe aiutare a risolvere il problema limitando la sensazione di gonfiore e rendendo, di conseguenza, la pancia più piatta, per la gioia di chi ha l’incubo della prova costume.

Nata dall’impegno degli esperti della Monash University per andare incontro alle esigenze di chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile, l’efficacia della dieta è stata confermata anche dagli studiosi nostrani dell’università “La Sapienza di Roma” che hanno presentato i loro risultati in occasione della Digestive Disease Week di Washington prima e anche ad Expo 2015.

dieta fodmapHa una durata media di 6-8 settimane e il suo programma prevede la drastica riduzione nell’assunzione dei cibi ad alta capacità fermentativa (da qui il suo nome, dieta “Fodmap”, acronimo di Fermentable Oligo-saccharides, Disaccharides, Mono-saccharides and Polyols) per limitare l’accumulo eccessivo di gas intestinali.

Trattandosi di un regime dietetico piuttosto ostico consigliamo sempre di evitare i programmi “fai da te” e di consultare un esperto che selezionerà una proposta personalizzata.
In ogni caso, la linea guida da seguire, come abbiamo anticipato, è quella di limitare i cibi altamente fermentabili.

Tra i cibi di cui dovrete privarvi, o quasi, se deciderete di tentare questa strada figurano:

  • Frumento e segale (pane, pasta, couscous, crackers, biscotti);
  • Alcuni frutti: pere, albicocche, mele, pesche, ciliegie, mango, anguria, cachi, susine, prugna;
  • Miele, fruttosio e sciroppo di mais, sorbitolo, mannitolo, xilitolo;
  • Latte e formaggi morbidi e freschi (come ad esempio la ricotta);
  • Carciofi, asparagi, barbabietole, cavolini di Bruxelles, broccoli, cavolo, cavolfiore, finocchio, aglio, scalogno, funghi, piselli;
  • Ceci, lenticchie, fagioli, fave

Dovrete, invece, concentrarvi su:

  • Farro e prodotti senza glutine
  • Alcuni frutti: banane, mirtilli, pompelmi, kiwi, mandarini, limoni, arance, uva, lamponi, fragole
  • Alcune verdure: sedano, peperoni, melanzane, lattuga, fagiolini, zucca
  • Formaggi duri e stagionati (Es. Grana Padano, Parmigiano Reggiano, ecc) e latte senza lattosio
  • Privilegiate dolcificanti come saccarosio, glucosio e sciroppo d’acero.
melarido

Melinda e Gruppo Alì presentano la novità MelaRido: gioco con la frutta e poi la mangio tutta!

Con MelaRido, Melinda avvicina la frutta ai bambini.

E’ in corso presso Alì Supermercati e Alì Ipermercati la fase test del nuovo Progetto del Consorzio Melinda che si concluderà a breve: MelaRido.

E’ risaputo che “mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno” non è un compito facile e che specialmente tra i bambini e la frutta e la verdura, non c’è una grande simpatia. Recenti ricerche di mercato mettono in evidenza numeri desolanti da questo punto di vista: il 90% dei bambini e il 69% degli adulti non seguono la raccomandazione del “five a day” e le problematiche di obesità infantile sono sempre più diffuse: è chiara l’importanza di provare ad avvicinare i più piccoli alla frutta e verdura e nello specifico, al frutto per eccellenza: la mela.

locandina melaridoPer questo Melinda propone MelaRido: gioco con la frutta e poi la mangio tutta! Una idea semplice ma molto simpatica pensata proprio per incoraggiare i bambini a mangiare più mele. MelaRido sono delle divertenti cialde decorative commestibili a forma di faccina che possono essere applicate sulle mele Melinda semplicemente con un po’ d’acqua o bagnandole con la punta della lingua.

La mela si trasforma in una buffa faccina che prima di essere mangiata permette di far divertire i più piccoli, in maniera semplice e totalmente salutare. Le faccine sono infatti commestibili e decorate con coloranti naturali.

Grazie a questo progetto – dichiara Canella Giuliano Responsabile ortofrutta Gruppo Alì spale vendite del prodotto Golden Melinda in vassoio sono aumentate del 20% nonostante si sia apportato un leggero aumento (base/kg.) nel prezzo di vendita al pubblico. Ma il vero indicatore della validità del progetto sono i feedback tutti positivi rilasciati durante le numerose attività instore che abbiamo organizzato. In particolare modo siamo stati piacevolmente sorpresi per i complimenti ricevuti dalle mamme che hanno acquistato ai propri figli ”Melarido” sia per l’aspetto qualitativo e sia per il valore aggiunto del prodotto dal punto di vista educativo ritenuto come un ottimo aiuto a casa nell’arduo compito di insegnare ai piccoli a nutrirsi bene, divertendosi.

Presso Alì Supermercati e Alì Ipermercati, un’azienda che si è sempre distinta per il carattere innovativo e attento all’alimentazione delle proprie iniziative promozionali, ogni confezione di Golden Melinda da 4frutti contiene insieme alle mele anche una busta con le cialde necessarie per decorarle tutte. Anche il vassoio che le contiene è personalizzato con le simpatiche faccine e rende immediatamente comprensibile l’iniziativa anche ai più piccoli

mela

La mela: un salvavita naturale contro ictus e infarto

Una mela al giorno toglie il medico di torno: sembra solo un vecchio proverbio che si ripete per tradizione, ma la scienza ha dimostrato non solo che è vero, ma che la mela può fare anche molto di più.

Secondo i ricercatori dell’università di Oxford, infatti, assumere il frutto regolarmente e nelle giuste quantità contribuirebbe a ridurre i decessi annuali per ictus o infarti: ben 8500 morti in meno all’anno.

Le proprietà benefiche della mela, come quelle della frutta in generale, sono note e risapute: è essenziale per le sue proprietà antiossidanti; inoltre contrasta l’invecchiamento cutaneo, aiuta il movimento intestinale garantendo maggiore regolarità e grazie alla sua capacità di regolare i livelli di colesterolo riduce i rischi di malattie cardiovascolari.

mela salute cuoreTuttavia, non si era mai posta adeguata attenzione al fatto che i suoi benefici sono analoghi a quelli derivanti dall’assunzione di farmaci: i “super poteri” della mela, infatti, sono paragonabili a quelli della statina, il principio attivo che ogni anno salva migliaia di persone da ictus e infarto.

Dagli studi è emerso, però, che soltanto una minima parte della popolazione è diligente ed è disposta ad assumere le quantità raccomandate di frutta necessarie per ottenere tali benefici e gli stessi professionisti insistono sul fatto che sarebbe necessaria una maggiore sensibilizzazione tra la popolazione per diffondere la consapevolezza dei vantaggi di una corretta alimentazione rispetto all’impiego di farmaci almeno in quelle circostanze in cui si ha la possibilità di farne a meno!

esami di maturità

Gli esami di maturità si avvicinano? 7 consigli per aiutare la concentrazione

esami di maturità concentrazioneIn ansia per l’inizio degli esami di maturità? Ripassate per ore eppure vi sembra di aver dimenticato tutto? Don’t Panic! Ecco 7 consigli che aiuteranno il vostro cervello a mantenere alta la concentrazione, favorendo la memorizzazione.

caffeinaCAFFEINA, QUANTO BASTA. Diffidate dalle soluzioni miracolose! Purtroppo non esiste una formula magica in grado di potenziare il vostro quoziente intellettivo o di rendervi più brillanti. Tuttavia, alcune sostanze, come la caffeina, possono darvi energia permettendovi di concentrarvi meglio.
La caffeina è presente nel caffè (ovviamente!) ma anche nel cioccolato, negli energy drink e in alcuni medicinali e di certo è in grado di darvi quella piccola carica vitale nei momenti di totale blackout, ma attenzione: assumetela con moderazione. I suoi effetti sono immediati ma di breve durata e l’assunzione di una quantità eccessiva può causare effetti indesiderati come nervosismo, tachicardia e insonnia che, si sa, non sono esattamente alleati dello studente.

concentrazione spremuta aranciaUNA BELLA SPREMUTA D’ARANCIA. Gli zuccheri sono il carburante del nostro cervello. Badate: non si parla dello zucchero da tavola, bensì degli zuccheri semplici che il nostro corpo metabolizza dai cibi che assumiamo.
Bere qualcosa di naturalmente zuccheroso come un bel bicchiere di spremuta d’arancia può contribuire a fornire un grande aiuto alla memoria, al ragionamento e alle abilità mentali.
Come per la caffeina, però, evitate di assumerne in quantità smisurate, altrimenti i risultati non si vedranno sulla vostra concentrazione, ma sulla vostra pancia!

latte cereali frutta per la concentrazioneCEREALI INTEGRALI, LATTICINI E FRUTTA. Siete abituati a saltare la colazione? Male! Diversi studi dimostrano che la colazione è il pasto più importante della giornata e fornisce la giusta carica per affrontare la giornata. Gli studenti che assumono una colazione ricca e genuina ottengono migliori performance intellettive rispetto a quelli che hanno la cattiva abitudine di saltarla.
Gli alimenti più indicati per una colazione ideale sono i cereali integrali, fibre, latticini e frutta. Evitate, invece, pietanze troppo elaborate o cariche di calorie che finirebbero per appesantirvi, determinando un calo di attenzione.

PESCE. Tra gli effetti benefici che il pesce apporta al nostro organismo, ilpesce omega3 concentrazione suo contenuto di Omega-3 stimola lo sviluppo cerebrale e le funzioni cognitive, scongiurando il declino mentale e il calo della memoria causati dall’invecchiamento.
Alimento leggero, che può essere assunto più volte nel corso della settimana, il pesce può costituire un validissimo alleato per il cervello, ma anche per il cuore.

noci e cioccolato fondente per la concentrazioneNOCI E CIOCCOLATO FONDENTE. Grazie al loro elevato contenuto di vitamina E, il loro effetto antiossidante aiuta contro il declino mentale e potenzia le attività mnemoniche. Il cioccolato, rigorosamente fondente (black is better), contiene inoltre la caffeina che, come abbiamo evidenziato, aiuta la concentrazione.
Un piccolo peccato di gola, dunque, aiuta la salute e l’intelletto ma, come in ogni cosa, evitate gli eccessi se non volete subire effetti collaterali.

AvocadoAVOCADO E MIRTILLI Il buon funzionamento di ogni organo del nostro corpo, specialmente il cuore e il cervello, dipende anche dal corretto flusso sanguigno. Una dieta frutta Frutti di Boscoche includa la giusta dose di avocado, contribuisce a ridurre il colesterolo e a favorire la circolazione, garantendo un prezioso aiuto alle nostre funzionalità cerebrali e, in generale, all’intero organismo.
Numerose ricerche hanno, inoltre, evidenziato come le proprietà della frutta forniscano un enorme apporto di vitamine e sali minerali di vitale importanza per la nostra salute.
Nello specifico, i mirtilli e i frutti rossi in generale contribuiscono a proteggere il nostro cervello dai danni causati dai radicali liberi, responsabili dei processi di degenerazione cellulare connessi con l’invecchiamento. Una dieta ricca di mirtilli aiuta a potenziare il nostro sistema muscolare e migliora l’attività cerebrale strettamente legata all’apprendimento.

ATTIVITA’ FISICA E RIPOSO. Oltre ad una corretta dieta, la concentrazione e l’attività intellettiva vanno di pari passo con l’attività fisica e il riposo.
Quando possibile, prendetevi il tempo per staccare la spina e sfogarvi con un po’ di movimento, meglio se all’aria aperta e in compagnia.
Inoltre, non trascurate il riposo notturno: evitate di costringervi a rimanere svegli anche quando il fisico vi chiede pietà. La stanchezza non vi consentirà di studiare o ripassare in modo proficuo e non otterrete vantaggi o risultati soddisfacenti. Per contro, se permettete al vostro cervello di riposare a sufficienza, sarete ricompensati da un più elevato livello di concentrazione e una maggiore reattività.

Che altro resta da dire? Keep Calm e buona maturità a tutti!