Tag Archive : arte

La VispaTeresa_Andrea Salvatori_2007 Révélations

10-13 Settembre: RÉVÉLATIONS, la Biennale Internazionale dell’Alto Artigianato Artistico e Creativo

RÉVÉLATIONS. THE INTERNATIONAL BIENNAL OF FINE CRAFT AND CREATION FAIR

GRAND PALAIS, Parigi – 10 – 13 settembre 2015

L’Italia partecipa con EQUILIBRI, la mostra curata da Jean Blanchaert con ARTEX, CNA e Confartigianato Imprese

Il 10 settembre a Parigi si apre RÉVÉLATIONS, la Biennale Internazionale dell’Alto Artigianato Artistico e Creativo. Quattro giorni che vedono la partecipazione delle più prestigiose gallerie e musei di arti minori e design internazionali. Il Salone, organizzato da Ateliers d’Art de France, nella splendida cornice del Grand Palais, richiama artististi, designers, collezionisti, curators da tutto il mondo per quello che è considerato l’appuntamento più qualificato del settore.

La “spina dorsale” del percorso espositivo è rappresentata da Le Banquet, la grande mostra d’immagine che riunisce le opere più spettacolari ed emblematiche sullo scenario mondiale delle arti decorative contemporanee. Quindici i Paesi ospiti, molti dei quali sottoscrittori della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico. A curare la partecipazione dell’Italia e la relativa sezione di mostra è stato invitato ARTEX, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana che opera da vent’anni per lo sviluppo e la promozione in chiave innovativa dell’artigianato artistico e della creatività hand made.

Il criterio guida della mostra italiana, EQUILIBRI, è stato quello di individuare tre settori produttivi immediatamente riconducibili, nell’immaginario globale, alle capacità creative e tecniche italiane: il vetro di Murano; la ceramica di Faenza; il marmo di Carrara e della Versilia. Uno spaccato rappresentativo della vitalità e complessità dell’artigianato artistico italiano.

Per ogni settore sono stati selezionati un artigiano / artista, privilegiando i giovani creatori, e un’impresa radicata sui territori (anche in rapporto con artisti affermati). Sono state selezionate opere fortemente iconiche in cui accanto alla creatività dell’artista o del designer emergono le capacità tecniche, i virtuosismi esecutivi che ancora sono forti in Italia e che arricchiscono il nostro patrimonio produttivo e quello culturale, senza mai perdere di vista il senso dell’armonia e dell’eleganza tipicamente italiani.

Il curatore della mostra, nonché selezionatore delle 9 opere, è Jean Blanchaert, raffinato connaisseur e gallerista specializzato nell’artigianato artistico, il quale parlando del settore ne riassume felicemente quell’ambigua identità di confine tra le arti. “Anche nell’arte oggi c’è un territorio che solca il cielo fra terra e arcobaleno. Anch’esso è un limbo, anch’esso ha un microclima. E’ il mondo degli artisti materici ed anche quello degli artigiani che sono artisti senza saperlo.”

Partecipano ad EQUILIBRI:

Per il Vetro – Murano: Simone Crestani con le proprie opere; Vetreria Anfora con le opere di Melvin Anderson.

Per la Ceramica – Faenza: Andrea Salvatori con un’opera propria; Studio Ceramico Gatti con un’opera di Mimmo Paladino.

Per il Marmo – Carrara e Versilia: Studio Nicoli (Carrara) con un’opera di Antoine Poncet; Fondazione Henraux (Pietrasanta) con un’opera di Mikayel Ohanjanyan.

Mercoledì 9 settembre:

H. 15 – 18 Vernissage operatori e media;

H. 19 – 22 Vernissage istituzionale e pubblico

Salon Révélations, Grand Palais a Parigi

Dal 10 al 13 settembre

www.revelations-grandpalais.com

www.ateliersdart.com

Calici di stelle a Donnafugata

Calici di Stelle 2015 a Donnafugata: Kermesse di vino e danza, sulle musiche del Mediterraneo scelte da Giovanni Sollima

Il 10 agosto è Calici di Stelle, il grande appuntamento estivo promosso dal Movimento del Turismo del Vino.

Per questa edizione Donnafugata ha deciso di stupire proponendo una serata in cui il vino incontra la musica e la danza, arti che suscitano grandi emozioni attraverso un linguaggio universale frutto di passione, cura e creatività.

Quella di San Lorenzo, nella tenuta di Contessa Entellina (km 60 S.S.624 Palermo-Sciacca), sarà una notte di pura magia: un appuntamento che da anni richiama migliaia di persone e costituisce l’evento clou per chi desidera “Visitare Donnafugata”.

A fare di questa edizione un evento unico, la collaborazione tra Donnafugata ed il compositore e violoncellista Giovanni Sollima. Al grande maestro è stata infatti affidata la realizzazione di una speciale “colonna sonora” – frutto di una ricognizione, personale e intima, del musicista siciliano nel repertorio straordinario delle musiche dei paesi del Mediterraneo.
Un tappeto sonoro originale e coinvolgente che attraversa lo spazio ed il tempo, con brani che vanno dalla musica classica alle musiche antiche delle tradizioni locali, al rock.
La selezione musicale di Sollima risuonerà nella notte di Calici di Stelle, accompagnando le coreografie di Elisa Ilari dell’Officina Tersicore, e si intreccerà al percorso di visita del wine-lover per sorprendenti suggestioni multisensoriali.

La visita inizierà nel vigneto dello Chardonnay La Fuga in cui il 3 Agosto è cominciata la vendemmia in notturna di Donnafugata. In vigna, musica e danza renderanno omaggio alla vite ed alla vendemmia – simboli tra i più antichi della cultura Mediterranea, con un viaggio sulle note del clarinettista Krakauer e del Grand Walz di Enrico Melozzi.
Passerà poi per la cantina di vinificazione e sfocerà nel giardino, dopo aver attraversato un’installazione visiva e sonora dedicata alle fluttuanti sonorità della musica dei popoli del Mediterraneo.

Calici di stelle a Donnafugata1

In giardino sarà possibile degustare tutti i vini dell’azienda ed una selezione di annate storiche, non più in commercio, dei top wine di Donnafugata: Chiarandà, Vigna di Gabri, Mille e una Notte e il passito di Pantelleria Ben Ryè. Di quest’ultimo, icona del vino italiano, sarà in degustazione anche l’Edizione Limitata annata 2008 con la quale l’azienda ha celebrato le 20 vendemmie sull’isola del sole e del vento.

Le coreografie culmineranno poi nell’uliveto, nella rappresentazione dei quattro elementi naturali – acqua, aria, terra, fuoco – e del vino, protagonista del convivio, sulle note di Giovanni Sollima, Philip Glass e Luigi Boccherini.

Come ogni anno il racconto della serata sarà anche affidato ai visitatori, veri protagonisti di Calici di Stelle a Donnafugata che, usando l’hashtag #Donnafugatatime, potranno condividere le immagini dell’evento sui principali social network: gli scatti così taggati saranno visibili sul tab Facebook dedicato.

Castello di San Michele

Appuntamenti di corte: il Castello di San Michele allieta la vostra estate con eventi diurni e sotto le stelle

Per chi non andrà in vacanza nel mese di Agosto ma è comunque alla ricerca di occasioni di svago per rilassarsi e staccare la spina, il Castello di San Michele a Ossana apre le porte al pubblico, allietando l’estate con un calendario ricco di eventi per grandi e piccini, in una location suggestiva, di grande atmosfera.

Il Castello di San Michele, chiamato così dal santo a cui era dedicata la cappella, o Castello di Ossana, sorge su uno sperone di roccia e, nella cornice di un paesaggio naturale mozzafiato, si erge imponente con il suo possente mastio alto 25 metri, l’elemento architettonico più caratteristico e meglio conservato dell’intero complesso.

Inaugurato e aperto al pubblico il 6 Luglio dello scorso anno, il Castello di San Michele accoglie i suoi ospiti tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:00 alle ore 18:30, ma in occasione di eventi esclusivi sarà aperto anche fino a tarda serata per deliziare i commensali con degustazioni enogastronomiche e intrattenimento musicale sotto un manto di stelle in un romantico contesto, rilassante e riservato, di sicuro effetto.

Per gli eventi ricorrenti che si terranno presso la poetica location del Castello di San Michele, la parola chiave è “giovedì“, con due imperdibili appuntamenti:

  • ogni giovedì pomeriggio “IL CASTELLO DEI BAMBINI” (dedicato esclusivamente ai più piccoli): intrattenimento per bambini dai 6 ai 13 anni che prevede spettacoli e giochi d’insieme e una gustosa merenda.
    Attività a pagamento: € 4,00 a bambino
  • ogni giovedì sera dalle ore 21.00 alle ore 23.00, non perdete “IL CASTELLO DI NOTTE“: apertura serale con aperitivo, degustazioni e intrattenimento musicale
    Ingresso a pagamento: € 5,00 a persona

Sono, inoltre previste visite guidate in tutti i periodi alle ore 10.00 – 11.00 – 14.30 – 15.30 – 17.30

Entrata a pagamento:
– intero € 4,00 (entrata al Castello, all’Orto Botanico in località Derniga e alla Sala del Pievano c/o Fondazione San Vigilio)
– ridotto € 3,00 (under 18 e over 65 – entrata solo al Castello)
– gratis per i possessori di Trentino Guest Card – Val di Sole Opportunity

Infine, singoli eventi enogastronomici, sportivi, artistici e storico-culturali, della durata di un giorno o più, si terranno nel corso di tutto il mese di Agosto, fino ai primi di Settembre:

L’ABBRACCIO DEGLI ALBERI
dall’1 al 9 agosto 2015 dalle 10.00 alle 12.30 – dalle 14.00 alle 18.30
Mostra di quadri dipinti dall’artista Augusto Daolio

RIEVOCAZIONE STORICA “LA GUERRA RUSTICA DEL 1525” 
1 agosto 2015 – ore 21.00
Uno spettacolo teatrale in costume d’epoca

PEDALATA TRA I CASTELLI
2 agosto 2015 – ritrovo ore 8.30
Pedalata cicloturistica d’epoca tra i castelli di Ossana e Caldes

AUTO D’EPOCA AL CASTELLO
2 agosto 2015 – ore 21.00
Sfilata di auto d’epoca con arrivo al Castel San Michele

CONCERTO DEI GATTI RANDAGI
4 agosto 2015 – ore 21.00
Serata musicale con la Cover Band Ufficiale dei Nomadi nella suggestiva cornice del castello

LA GRANDE GUERRA
dall’11 agosto al 6 settembre 2015 dalle 10.00 alle 12.30 – dalle 14.00 alle 18.30
Mostra di ristampe fotografiche relative alla Grande Guerra 1914-1918 in Val di Sole

CENA TIPICA AI PIEDI DEL CASTELLO
11 agosto 2015 – ore 18.00
Percorso enogastronomico fra le vie del borgo

Per info e prenotazioni presso il Castello di San Michele:

Web: http://www.valdisole.net/
Telefono: (+39) 340 4183540 – (+39) 0463 901280
Mail: info@valdisole.net

Itinerario gastronomico - Reggio Emilia

Reggio Emilia: itinerario gastronomico dal sapore storico e culturale

Per chi ama immergersi nella storia, nell’arte e nella cultura dei luoghi visitati oltre ad assaporarne le prelibatezze locali frutto della tradizione e della passione di un popolo, Curioseety propone un itinerario gastronomico e culturale che ci accompagna in Emilia Romagna e nei suoi inconfondibili sapori.

Meglio conosciuta come la “città del Tricolore“, perché è qui che la bandiera italiana è stata adottata per la prima volta nel 1797, Reggio nell’Emilia ha una storia antica: nell’XI secolo, la città era il cuore della contea di Matilde di Canossa, figura femminile di spicco e regnante di straordinario fascino.

Più tardi, figure importanti segnarono la sua fama, dal poeta e letterato Matteo Maria Boiardo a Ludovico Ariosto, il leggendario poeta dell'”Orlando Furioso”.

Al giorno d’oggi, famosa per la sua gastronomia e la qualità della vita, Reggio Emilia è eminentemente città d’arte. I suoi simboli sono la Cattedrale, la seicentesca Basilica della Ghiara e il famoso Teatro Municipale.

L’itinerario gastronomico proposto da Curioseety e dalla sua guida, Cinzia, ci accompagna alla scoperta di sapori e luoghi storici e meravigliosi.

Itinerario gastronomico: Info sulla guida – Cinzia

Cinzia ama Ravenna e l’Emilia Romagna, dove è nata. Ogni giorno incontra numerosi visitatori che arrivano da ogni parte del mondo alla scoperta di Bologna, con i suoi palazzi e le sue torri, di Ravenna con i suoi mosaici, e di tante altre località altrettanto affascinanti e ricche di storia.
Per Cinzia è un grande piacere accompagnarli, raccontare loro del nostro patrimonio, della nostra cultura, della nostra gastronomia.
Ma non solo: ama personalizzare i suoi itinerari secondo le esigenze di ogni cliente, con tours sempre nuovi ed interessanti, ricchi di curiosità e sapori che costituiscono l’anima e le radici della sua meravigliosa e amatissima terra, l’Emilia Romagna.

Info e Prenotazioni

Per conoscere i dettagli, i prezzi e per prenotare l’itinerario enogastronomico proposto da Curioseety cliccate qui

castel belasi

Castel Belasi apre le sue porte: vini e prodotti locali, musica e racconti per due imperdibili serate

Castel Belasi, con la sua prestigiosa posizione che domina tutta la bassa Val di Non, apre in anteprima le proprie porte ai visitatori mostrando i lavori di restauro che lo coinvolgono.

Due serate gourmet con la degustazione dei migliori vini e prodotti locali, accompagnata da musica e racconti che intratterranno gli ospiti al tramonto in un’atmosfera suggestiva e inusuale.

In occasione di “Belasi Lounge”, a partire dalle ore 17.00, ai partecipanti sarà concesso di visitare la chiesetta dei SS. Filippo e Giacomo di Segonzone decorata con gli affreschi dei fratelli Baschenis.

Il Castello è attualmente interessato da importanti lavori di restauro ed è quindi visitabile parzialmente. E’ necessaria cautela ed attenzione nel visitare gli antichi saloni del maniero.

COLPO D’OCCHIO SULLA SENSAZIONALE LOCATION DI CASTEL BELASI

castel belasiSituato a 465 metri di altitudine Castel Belasi è un notevole complesso feudale circondato da un’alta cinta murata che sorge, isolato, su una verde collina lambita dal rio Belasi, poco sotto il paese di Segonzone e di fronte a Dercolo.

Elementi caratteristici sono le due garrite pensili (bertesca) che servono il cammino di ronda e che proteggono i due ingressi principali, il rivellino, il piazzale, la corte interna e infine il mastio pentagonale, robustissimo e costruito da blocchi di granito.

Attraverso una scala a chiocciola, che conduce anche all’attigua residenza, si collega alla stanza d’assedio da cui si può raggiungere la sommità e godere della suggestiva vista panoramica sulla Val di Non, su parte della valle dell’Adige e sui monti del trentino orientale.
Dalle finestre della torre è possibile scorgere anche i castelli Belfort e Sporo, Castel Thun e Castel Valer.

Abbandonato definitivamente nel corso del secondo dopoguerra, Castel Belasi si è andato via via deteriorando nel corso del tempo. Tuttavia, si erge ancora imponente e apparentemente immacolato preservando la sua aura di maestosità e mistero che rimanda a tempi antichi e dà l’impressione di potersi tuffare in un passato ormai lontano.

DOVE, COSA, QUANDO

  • Giovedì 30 LUGLIO ore 18.00 | Gianni Mascotti Jazz Quartet
  • Giovedì 13 AGOSTO ore 18.00 | Dj Set
  • Location: CASTEL BELASI – Campodenno – frazione Segonzone. E’ possibile parcheggiare l’auto nel parcheggio del Castello.
  • Costi: € 15,00 a persona comprensivi di ricca degustazione di vini e prodotti locali, calice in vetro e accompagnamento narrato al castello.

Info e prenotazioni obbligatorie: Azienda per il Turismo Val di Non – tel. 0463 830133 – info@visitvaldinon.it

Itinerario gastronomico Venezia

Profumo di vacanze: Bacaro Tour, un itinerario enogastronomico

Itinerario enogastronomico venezia

Per gli amanti della buona cucina e del buon bere, Curioseety propone un itinerario enogastronomico tipicamente veneziano: “tour bacaro”, ovvero una piacevole escursione tra le enoteche tradizionali della città, cosa che i veneziani amano fare con gli amici.

Assaggerete “cicheti” (antipasti finger-food), accompagnati da una buona “ombreta” (bicchiere di vino) o un aperitivo che i veneziani amano particolarmente lo “spritz” (vino bianco o prosecco, bitter e seltz).

Per quelli che davanti a un pasticcino non resistono, è assicurata la migliore pasticceria della città (parola di Lucia, la guida del Tour) dove mangiare e comprare una vasta gamma di squisitezze veneziane sfornate freschissime.

L’itinerario enogastronomico, naturalmente, avrà luogo nei quartieri più belli della suggestiva Venezia.

Itinerario Enogastronomico: Info sulla Guida – Lucia

Lucia sarà la vostra guida locale per la città di Venezia. E’ nata e cresciuta a Murano, piccola isola della laguna nord, conosciuta in tutto il mondo per l’arte del vetro. Dal 2013 vive a Venezia, città che ama profondamente, città che vive, città che la affascina ogni giorno.
L’amore per la sua città e l’arte, nonché la passione per le lingue, l’hanno portata con determinazione a seguire gli studi nell’ambito del turismo e della storia dell’arte.
Conoscere ogni giorno persone diverse e cercare di trasmettere loro la passione per la sua città, rendendole partecipi della sua storia, cultura, tradizioni ed abitudini, nonché delle problematiche attuali, la arricchisce ogni giorno.
I suoi tour sono ricchi di luoghi ma anche di leggende e storie veneziane di cui sono Lucia è infaticabile ricercatrice.

Info e Prenotazioni

Per conoscere i dettagli, i prezzi e per prenotare l’itinerario enogastronomico proposto da Curioseety cliccate qui.

Cake Festival logo

Un dolcissimo autunno con la 6° Edizione del Cake Festival

silovoglio logo

Per la prima volta nel centro di Milano, nella prestigiosa zona Totona, arriva con la sua 6° edizione, il primo festival in Italia dedicato al mondo del Cake Design, della Pasticceria e della Cioccolateria.

Giunto alla 6° edizione, il Cake Festival aprirà le sue porte venerdì 16 ottobre per la prima volta in città, presso il rinomato Super Studio di via Tortona di Milano, quartiergenerale di eventi di tendenza, moda e design.

Organizzata da Silovoglio Events, la manifestazione vuole dare risalto e attenzione al mondo della pasticcerateria, del cake design e della gelateria italiana ed internazionale, da sempre capaci di legare tradizione ed l’innovazione.

Arte, abilità, tecnologia, artigianalità, ma sopratutto dolcezza e bontà, queste sono le parole chiave dell’evento.

Cake Festival quest’anno sarà diviso in 3 padiglioni: cake design, pasticceria e cioccolateria ed infine gelateria, ciascuno dei quali avrà competition, dimostrazioni, workshop, laboratori ed esposizioni.

Non mancherà l’Area kids dove ci saranno laboratori e giochi a tema.

Tanti saranno gli ospiti ed i partner d’eccezione: dalle note pasticcerie italiane, alle gelaterie più premiate, agli chef e prestigiosi pasticceri italiani ed internazionali.

Novità di quest’anno, i Cake Festival Awards: riconoscimenti assegnati da una giuria popolare per le capacità e per le creazioni che tutti i giorni vediamo sui social, in foto o nei blog.

I numeri del festival nelle passate edizioni: Il successo del festival in questi anni è dimostrato dagli oltre 13.000 visitatori e dai quasi 2.000 partecipanti attivi dell’edizione 2014, e dagli oltre 9000 della prima edizione romana del Cake Festival, lo scorso giugno.

cake festival 2015

Dog Bark Park Inn

Dog Bark Park Inn: il grazioso cagnolone che fa da Bed & Breakfast

Cosa accomuna la passione per l’arte e la scultura, l’amore incondizionato per i cani, la vocazione per il riciclo e un bed&breakfast fuori dagli schemi? Una sola parola: Dog Bark Park Inn.

Nato dalla dedizione e l’estro creativo di due artisti, Dennis e Frances, il Dog Bark Park Inn è un bed&breakfast a tutti gli effetti, ma si differenzia da tutti gli altri per la sua location sbalorditiva: l’intero edificio, infatti, è un gigantesco beagle.

Proprio così, avete capito bene.

Non ci credete? Osservate con i vostri occhi.

Dog Bark Park Inn

 

Il progetto ha avuto origine nel 1995, quando i due artisti, che ai tempi si limitavano a realizzare deliziose sculture a forma di cane (un portafoglio di più di 60 razze e pose) per i propri clienti, ebbero l’occasione di vendere le proprie creazioni attraverso la televisione, tramite QVC.

Grazie alla visibilità televisiva, Dennis e Frances ricavarono un cospicuo gruzzoletto che decisero di investire nella realizzazione di quello che oggi è il Dog Bark Park Inn, un bed&breakfast a forma di gigantesco beagle che attira curiosi da ogni parte del mondo, amanti della natura alla ricerca di relax nel paesaggio incontaminato che fa da cornice alla location.

I servizi offerti dal bed&Breakfast Dog Bark Park Inn

  • Ampia colazione self-service accompagnata dalla ricetta segreta di famiglia “The Prairie’s Best Fruited Granola“. L’offerta comprende anche una varietà di tè, caffè, succhi di frutta, frutta fresca, cereali in scatola, latte, yogurt, formaggi, uova sode, bagel e dolci fatti in casa.
  • Letto matrimoniale, due materassi singoli e futon pieghevole nel soppalco.
  • Bagno completo
  • Microonde
  • Piccolo frigorifero
  • Aria Condizionata
  • Macchina da caffè
  • Radiosveglia
  • Asciugacapelli
  • Libri, giochi, puzzle

Per una vacanza di puro relax, per staccare completamente la spina dalla vita frenetica di tutti i giorni, non sono previsti telefono né televisione.
A testimonianza dell’amore incondizionato per i cani, è possibile portare animali ben educati e tranquilli, previo consenso dei proprietari del bed&breakfast.
Alloggio Stagione: 1 aprile – 31 Ottobre.

Sculture creative e una profonda attenzione al riciclo

I due sposini non hanno comunque smesso di realizzare le loro simpatiche sculture in legno a forma di cane e continuano ad allietare i loro clienti con le più svariate forme e pose, spesso prendendo spunto dalle immagini degli amici a quattro zampe che i clienti stessi inviano ai due artisti per la realizzazione.

Dog Bark Park Inn scultureIl packaging delle opere viene realizzato con cartoni recuperati che Dennis e Frances tengono da parte in un magazzino per riutilizzarli al momento opportuno. Vicini e simpatizzanti hanno preso atto di questa interessante e sana filosofia e spesso riforniscono la coppia con carta e cartoni da riciclare, per destinarli al riuso, piuttosto che gettarli tra i rifiuti.
Inoltre, gli ordini e gli appunti vengono trascritti su fogli di carta già impiegati in precedenza per limitare il più possibile l’uso di nuova carta e aiutare, con piccoli gesti, l’ambiente.

Insomma, se sognate una vacanza immersa nel verde e desiderate godervi qualche giorno rilassante per depurare la mente e lo spirito dal caos della vita quotidiana, questo è il posto che fa per voi.

E potrete vantarvi di aver trascorso del tempo in una location decisamente fuori dal comune che, di certo, non si vede tutti i giorni!

 

 

paesaggi cibo carl Warner

Paesaggi da mordere: tra sogno e realtà con la vena artistica di Carl Warner

Paesaggi da sogno: foreste incantate, mari e pianure che si perdono all’orizzonte, deserti suggestivi e ambienti alieni tutti da mordere. Semplici fantasie? No, opere d’arte.

E’ pura magia quella di Carl Warner che ha saputo creare un legame indissolubile tra la sua vena artistica e la sua passione per il cibo, in una cornice di gusto e creatività sublime.

Selezionate spesso per i più svariati spot pubblicitari, le sue opere partono da una progettazione dei paesaggi in 3D, seguita poi dalla realizzazione artistica vera e propria, per la quale Warner utilizza solo cibo “reale”, dalla frutta alla verdura, dalla carne al pesce.
Non appena il progetto si compie e l’occhio dell’artista può ritenersi soddisfatto, si procede con i vari scatti fotografici che vengono infine perfezionati in digitale.

paesaggi cibo carl WarnerWarner spiega che la realizzazione dei suoi paesaggi mozzafiato può richiedere anche giorni di lavoro, in cui il suo estro creativo può esprimersi al meglio. Afferma di privilegiare i paesaggi più comuni, perché in questo modo riesce a confondere meglio lo spettatore che solo ad uno sguardo più attento si accorge che ciò che vede, in realtà, è cibo cui viene conferita nuova forma.

Pura decontestualizzazione degli alimenti, dunque, quella dell’artista/fotografo che conferisce al cibo una nuova collocazione, per stupire l’osservatore. Una sorta di trompe l’oeil rivisitato: Warner confessa, infatti, che il suo momento di maggiore appagamento si verifica proprio quando chi osserva i suoi paesaggi si rende conto dell’inganno e sorride per la meraviglia.

Non sono mancate, tuttavia, le critiche al suo lavoro: pur ammettendo l’ineccepibile bellezza delle sue opere, molti hanno criticato l’artista di sprecare cibo (molti alimenti, infatti, si deteriorano sotto le luci, durante la realizzazione dei paesaggi) ed egli si è difeso affermando che il suo scopo è quello di stupire specialmente il pubblico infantile, incoraggiando, attraverso la sua arte, i bambini a mangiare sano.

Ci auguriamo che il messaggio venga colto come tale e che i piccoli non vengano, invece, incoraggiati a giocare con il cibo, sprecandolo, piuttosto che gustandolo.

Street Pop Festival

Street Pop Festival: dove si incontrano arte, intrattenimento e degustazioni enogastronomiche

L’estate di Città Sant’Angelo Village si accende di mille colori con Street Pop Festival, la rassegna estiva che da sabato 4 luglio e per tutti i giovedì fino al 20 agosto porterà all’Outlet la cultura del cibo da strada con un tocco gourmet, oltre che laboratori per bambini e bambine, spettacoli, incontri, concerti organizzati in collaborazione con i più importanti festival del territorio.

Il tema di quest’anno rivisita il cibo di strada in chiave pop, grazie alla mostra Andy Warhol…in the city, dedicata al grande maestro della Pop Art, che il Village ospiterà nei propri spazi dal 25 luglio al 20 agosto.

Un’occasione da non perdere per ammirare 30 opere che hanno segnato la storia dell’arte mondiale: dal mito di Marilyn Monroe al fascino di Liz Taylor, dalle storiche bottiglie di Coca Cola alle leggendarie lattine di zuppa Campbell’s, l’intuito e l’estro grafico di Andy Warhol saranno i protagonisti di questa imperdibile esposizione.

Un programma ricco di iniziative ed eventi quello dello Street Pop Festival, all’insegna della degustazione enogastronomica e dell’intrattenimento artistico, ludico e musicale. Ecco un piccolo assaggio:

  • concerto live di Nick The Nightfly
  • incontri con la giornalista e scrittrice Concita de Gregorio e con l’attore Carlo Gabardini
  • performance musicali del Pescara Jazz festival
  • spettacoli mozzafiato di circo contemporaneo di Cirko Vertigo
  • anteprima della manifestazione “Dall’Etna al Gran Sasso
  • degustazioni “Le vie del vino d’Abruzzo al Village” offerte dalle cantine del Movimento Turismo del Vino
  • cooking show di Chef Rubio

Una serie di giovedì da sogno quella che segnerà, da domani, la stagione dello shopping indetta da Sant’Angelo Village in occasione dello Street Pop Festival. Per non perdervi neanche un dettaglio sugli eventi, le iniziative e i percorsi degustativi gratuiti, sfogliate qui il coloratissimo programma.

Street Pop Festival locandina