Tag Archive : enogastronomia

Premio Gianni Masciarelli a Oscar Farinetti

OSCAR FARINETTI vince il Premio GIANNI MASCIARELLI “Oltre…La vite”

logo masciarelliConsegna martedì 6 ottobre 2015 ore 16.00

San Martino sulla Marrucina (CH) – piazzetta Gianni Masciarelli

Martedì 6 ottobre alle ore 16:00 si svolgerà a San Martino sulla Marrucina la cerimonia di consegna del premio Gianni Masciarelli “Oltre…La vite”, giunto alla settima edizione e assegnato ogni anno a personalità che si sono distinte nella promozione del territorio e dell’enogastronomia nazionale.

Il Premio, dedicato a Gianni Masciarelli, è nato su iniziativa del comune di San Martino sulla Marrucina luogo di nascita e centro propulsore dell’attività del produttore, che tanto si è battuto per la valorizzazione della viticoltura e del territorio abruzzese. “Oltre…La vite” si ispira infatti ai valori di autenticità, qualità senza compromessi e determinazione, che hanno guidato la vita e l’attività di Gianni Masciarelli.

Premio Masciarelli

Il Premio, dopo esser stato assegnato all’Associazione LIBERA nella persona di Don Luigi Ciotti, a Gad LERNER, Bruno VESPA, Oliviero TOSCANI, Francesco MOSER e Mimmo LOCASCIULLI, quest’anno è stato conferito all’unanimità a Oscar Farinetti, imprenditore che al di là degli straordinari successi commerciali e industriali, ha promosso il cibo e la cultura gastronomica italiani come tessuto di valori, storie, progetti. Un talento nell’affermare l’eccellenza di un territorio e dei suoi prodotti che ci ricorda Gianni Masciarelli.

Unito da un legame viscerale al territorio abruzzese, Gianni Masciarelli ne aveva fatto il fulcro della sua concezione enologica, studiando e valorizzando le pratiche, le tradizioni, le tipicità dei vitigni autoctoni intesi come sua massima espressione di questo microcosmo. Un uomo la cui visione si è tradotta in una sfida innovativa che ha diffuso la conoscenza delle eccellenza vitivinicola abruzzese su scala globale.

Il premio, realizzato dall’orafo Enzo TORRIERI di Guardiagrele, consiste nella riproduzione di un tralcio di vecchia vite proveniente dalle vigne MASCIARELLI, montato su pietra bianca della Majella lavorata dallo scalpellino Riccardo DI IENNO, su cui sono montati grappoli e foglie di vite d’oro. Ai piedi del tralcio, un piccolo Panama, cappello che Gianni MASCIARELLI indossava per ripararsi dal sole quando frequentava le sue vigne.

******

L’Azienda MASCIARELLI Tenute Agricole, nata nel 1979 dall’intuito imprenditoriale di Gianni Masciarelli, figura simbolo del panorama enologico italiano e protagonista dell’affermazione della vitivinicultura abruzzese moderna, si è affermata, nello spazio di appena un trentennio, tra le realtà di maggiore spicco e prestigio nel panorama vitivinicolo italiano, e non solo. L’Azienda, condotta dal 2008 da Marina Cvetic Masciarelli, moglie di Gianni, ha sede a San Martino sulla Marrucina (CH) e conta circa 350 ettari di terreni coltivati a vigneto articolati su 14 comuni nelle 4 province abruzzesi. Produce oltre 2 milioni di bottiglie l’anno. Alla produzione vinicola si affianca anche quella di olio extravergine di oliva.

Un costante e rinnovato lavoro, quello dell’Azienda Masciarelli, all’insegna della modernità, del rispetto per l’ambiente e senza mai dimenticare l’importanza della tradizione. Emblematica in questo senso anche l’apertura dopo un lungo restauro del seicentesco Castello di Semivicoli, relais de charme tra i vigneti.

Morsi&Rimorsi ristorante

Un benvenuto al Nord ai “Terroni in Cucina” di Morsi&Rimorsi

Sbarcano al Nord i “Terroni in Cucina“. Così si definiscono i Fratelli Capece, ideatori del brand Morsi&Rimorsi che mira a valorizzare e promuovere le eccellenze del Mezzogiorno.

Una proposta nata dall’amore per la propria terra e dalla consapevolezza del valore della tradizione e del prodotto made in sud che i Capece hanno voluto conoscere e condividere in cucina attraverso un’attenta ricerca delle eccellenze gastronomiche delle “aree geografiche di Terronia”, dove hanno avuto la possibilità (e il privilegio) di incontrare agricoltori, allevatori, produttori ed artigiani accomunati dalla passione per il proprio lavoro e per i prodotti “buoni”.

Morsi&Rimorsi CiboUn connubio di sapori del Sud costituisce l’offerta di Morsi&Rimorsi che spazia dai piatti vegetariani che esaltano i sapori della terra e i prodotti di stagione (biologici), al pane preparato quotidianamente, alle insalate, alle paste, alle freselle, alla pizza, fino addirittura ai panini personalizzati a vostro gusto.
Il tutto accompagnato dall’inconfondibile sapore dei vini di piccole cantine locali.

Reduci da un grande successo imprenditoriale ottenuto nel settore ristorazione, i “Terroni in cucina” di Morsi&Rimorsi hanno fatto tesoro di un bagaglio gastronomico culturalmente legato alle antiche tradizioni culinarie che sanno esaltare con eccellente semplicità gli ingredienti della tavola contadina e hanno concluso una nuova tappa del loro viaggio alla conquista del Nord.

Accanto al bistrot e al ristorante-pizzeria di Caserta, è, infatti, prossima all’apertura una moderna location, comoda ed elegante, in viale Pasubio, a Milano.
Il giorno dell’inaugurazione (il 29 Giugno) verranno presentati ai alla città vini, formaggi, salumi, latticini tipici della tradizione genuina del Sud con abbinamenti di grande gusto appositamente studiati dagli Chef con la loro grande esperienza multisensoriale.

Per maggiori info: http://www.morsierimorsi.it/

 

Logo Fratelli Carli

FRATELLI CARLI: l’azienda olearia porta sapori estivi di Liguria in Brera

Giovedì 2 luglio a partire dalle 17.00 una degustazione gratuita per festeggiare l’estate in città con i prodotti tipici liguri nell’Emporio di Via Ponte Vetero 13.

Pesto con basilico DOP, focaccia croccante all’Olio di Oliva, Salsa Tonnata, Frittata e Torta di Zucchine Trombette, una varietà tipica ed esclusiva del Ponente Ligure. Questi alcuni ingredienti dell’aperitivo preparato e offerto giovedì prossimo da Fratelli Carli nel proprio Emporio di Via Ponte Vetero 13 in Brera.

Piatti freschi accompagnati dai vini bianchi della tradizione ligure, come Pigato e Vermentino, per dare il benvenuto all’estate in città, assieme a tutti i milanesi che vorranno assaporare gli squisiti e famosi prodotti di un’azienda leader nel settore alimentare.

aperitivo fratelli carli - bruschettaSummer Taste” il nome della serata. La degustazione gratuita inizierà alle 17.30 e si concluderà alle ore 21.00. L’eccellenza e la bontà dei sapori mediterranei, abbinamenti classici e innovativi dei più prelibati piatti della tradizione ligure saranno i protagonisti della serata.

L’appuntamento è fissato per giovedì 2 luglio presso il proprio Emporio di zona Brera, in Via Ponte Vetero 13.

Ulteriori informazioni al numero 02/72094035 www.oliocarli.it.

Fratelli Carli è una storica azienda olearia ligure che dal 1911 vende per corrispondenza e consegna a domicilio i propri prodotti in Italia e all’estero. Da sempre attenta a progetti di sostenibilità, è stata la prima realtà produttiva in Italia nel 2014 ad essere riconosciuta come “Benefit Corporation”, tra le imprese che dimostrano di avere un impatto positivo sull’ambiente, le risorse umane e su tutti gli stakeholder. Interamente controllata dalla famiglia fondatrice, oggi alla quarta generazione, l’azienda offre oli di oliva, conserve alimentari della tradizione ligure e tipicità della gastronomia mediterranea. Conta 300 dipendenti, 140 automezzi per le consegne, oltre 1 milione di Clienti nel mondo e 6 Empori in Italia (Imperia, Milano, Padova, Torino, Cuneo e Bologna). www.oliocarli.it.

Donnafugata #DonnafugataTime

Arriva #DonnafugataTime, il social-aperitivo d’estate

Giovedì 25 e venerdì 26 giugno si rinnova l’appuntamento di Donnafugata per brindare all’arrivo.
Un grande evento social dedicato agli appassionati e ai giovani che si avvicinano al bere di qualità, con il coinvolgimento di wine-bar ed enoteche in tutta Italia.

Protagonista dell’edizione 2015 la città di Milano che, con l’EXPO, è al centro del mondo eno-gastronomico.

Donnafugata #DonnafugataTimeDopo il successo delle prime due edizioni, torna #DonnafugataTime, l’aperitivo che chiama a raccolta wine-lover e giovani consumatori. L’evento mediatico, vissuto sui social network, si svolgerà in contemporanea il 25 e 26 giugno presso una selezione dei migliori wine-bar ed enoteche d’Italia.

Novità di quest’anno la grande partecipazione di enoteche e wine-bar di Milano che, in occasione dell’ Expo, hanno raccolto l’invito dell’azienda siciliana per offrire ai loro ospiti un “fuori salone” di grande prestigio, brindando con i vini Donnafugata all’arrivo della stagione estiva. Un evento che rinsalda il legame tra Donnafugata e l’Esposizione Universale con la scelta di Josè Rallo quale prima madrina del Bio-Mediterraneo.
Fuori Expo la festa continua per le vie del centro di Milano (Bagutto, Trattoria Trinacria, Bar Mecenate, Guud e Riccio di mare solo per fare qualche esempio) e nelle principali città italiane, con adesioni che toccano un nuovo record di partecipazione.

L’eccezionale bio-diversità italiana – afferma Josè Rallo di Donnafugata – è un punto di forza del made in Italy. L’Expo è un’occasione unica per rendere omaggio a quell’incredibile patrimonio enogastronomico, storico, e artistico che da Nord a sud abbiamo in Italia. E proprio alla città di Milano – in questo momento al centro dell’attenzione mondiale – abbiamo voluto riservare un’attenzione speciale, coinvolgendo un grande numero di wine-bar ed enoteche più qualificate“.

Donnafugata WineDonnafugata inviterà a festeggiare l’arrivo dell’estate con una selezione di vini che raccontano di una Sicilia enologica che guarda al futuro, capaci di regalare al palato la solarità di questo territorio; vini all’insegna della piacevolezza; etichette gioiose, sorprendenti e fortemente evocative della bella stagione.
I vini dell’estate sono: SURSUR, moderna e intrigante reinterpretazione del Grillo, storico vitigno autoctono siciliano; LIGHEA, lo zibibbo secco prodotto a Pantelleria, straordinario esempio di viticoltura eroica; LUMERA, un rosato da uve Syrah, Nero D’Avola, Pinot Nero e Tannat, che richiama nel nome la gioia di vivere e l’amore per la bellezza.

Lanciato nel 2013 come calendario di aperitivi a tma, #DonnafugataTime è un’occasione particolarmente apprezzata dagli amanti del vino di qualità alla ricerca di un bere informale. Un’ iniziativa unica nel suo genere che vedrà ancora una volta il coinvolgimento dei wine-lover più affezionati come fotoreporter per una serata: si potranno infatti condividere sui principali social network le foto del proprio aperitivo dell’estate attraverso l’hashtag #DonnafugatataTime.

Scoprite l’evento più vicino a voi consultando il sito www.donnafugata.it e condividete le vostre foto su Instagram, Twitter e Facebook usando l’hashtag #DonnafugataTime.

vini locanda gulfi

25 Giugno: La Locanda Gulfi a Taormina per una Cena d’Autore

Il prossimo 25 giugno lo chef ragusano Giuseppe Causarano della Locanda Gulfi darà il massimo della sua creatività ai fornelli nella cucina di Andreas Zangerl nel suo nuovo ristorante di Taormina. Il meglio della cucina ragusana sarà così esaltato da grandi chef.

Giuseppe è stato al mio fianco come secondo in passato e tra noi c’è stima e amicizia – afferma Andreas, che di recente ha iniziato la nuova avventura con l’apertura del suo nuovo ristorante -. Questa cena nasce da tutto questo. Sarà lui il protagonista perché voglio che mostri qui la sua crescita professionale”.

La cena d’autore si terrà il prossimo 25 giugno da Andreas Restaurant. Saranno in quattro a dare concretezza e forma alle materie prime. Giuseppe Causarano, lo stesso Andreas, il suo secondo Salvatore Mangano e naturalmente Antonio Colombo, chef pasticcere della Locanda Gulfi.

locandina cena locanda gulfi taorminaPer il suo ritorno a Taormina Causarano proporrà un menù inedito. Si comincerà con due stuzzichini, la cassata salata e la giuncata, che saranno servite con un cucchiaino. Il primo antipasto nominato “Terra e mare” combinerà sapientemente sgombro grigliato, melanzana affumicata, lardo e datterino candito. Il secondo è “La strada verso Gulfi”, omaggio al suo presente professionale: una zuppa di cipolla, tonno secco, vaniglia e pane croccante al cacao.
Come primo: “Zucca e Tartufo”, tortelli di zucca grigliata, fonduta di ragusano DOP e scorzone estivo di Palazzolo Acreide.
Il secondo è la“Costata chiaramontana oggi”, un carré di maialino nero dei Nebrodi in doppia cottura, su crema di mele dell’Etna e prugne secche.
Si concluderà in dolcezza con l’estro del giovanissimo Antonio Colombo. Due le delizie: lo sfincione dolce e il dessert “l’uovo di Colombo”, l’inedita creazione che il pasticcere emergente ha fatto approdare al fuori Expo Milano 2015 insieme a Cracco.

Sono molto entusiasta di questo ritorno a Taormina – commenta Causarano – è un ritorno da un grande chef da cui ho imparato tanto. Un amico. Per noi chef è stimolante il confronto per crescere sempre di più. In cucina non ci si arresta mai

vini locanda gulfi

In abbinamento ai piatti, i vini di casa Gulfi, e in particolare il nuovissimo e fresco rosato presentato allo scorso Vinitaly: Rosà, le cui uve 100 per cento Nero d’Avola provengono dal Cru San Lorenzo all’interno della DOC Eloro, Pachino. I vini saranno abbinati e raccontati da Davide Catania, direttore e sommelier della Locanda Gulfi.

Il costo della cena è di 60 euro.

Per informazioni e prenotazioni: Andreas Restaurant, via Bagnoli Croce 88, Taormina. Telefono 0942 – 24011.

pizza

A Vinòforum: “L’Italia della pizza! Viaggio nella pizza d’autore” con Ferrarelle

A Vinòforum il sapore della pizza autentica: 11 maestri per incontri d’autore

Un viaggio alla scoperta della Regina delle tavole degli italiani: la pizza. Vinòforum e Ferrarelle presentano “L’Italia della pizza! Viaggio nella pizza d’autore“: nel parco giochi del cibo e del vino di qualità, aperto fino al 21 giugno sul Lungotevere Maresciallo Diaz-Farnesina, grande risalto alla tonda dai mille gusti.

Ferrarelle pizzaSono 11 i maestri pizzaioli che si alternano nello “Spazio pizza” all’interno del villaggio del gusto di Vinòforum, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione.
I maestri pizzaioli che partecipano a Vinòforum rappresentano l’eccellenza dell’arte della pizza in Italia: Stefano Callegari (Roma), Gino Sorbillo (Napoli), Renato Bosco (Verona), Matteo Tambini (Faenza), Antonino Esposito (Sorrento), Enzo Coccia (Napoli), Edoardo Papa (Roma), Giancarlo Casa (Roma), Salvatore Di Matteo (Napoli), Corrado Scaglione (Monza Brianza) e Pino Arletto (Roma).
A fare gli onori di casa, ogni sera, il maestro pizzaiolo Stefano Callegari.

Il presidente e CEO di Vinòforum, Emiliano De Venuti dichiara:

Per la prima volta a Vinòforum arriva la pizza: è una scelta che abbiamo voluto fortemente nella convinzione che la tradizione e l’innovazione di un prodotto italiano doc possono costituire un ottimo accostamento alla qualità del buon vino

Michele Pontecorvo, responsabile Comunicazione e CSR Ferrarelle SpA, a sua volta, dichiara:

Ferrarelle è sempre presente quando si tratta di celebrare il mondo della pizza, perché condivide con questo piatto, icona del nostro Paese, l’alta qualità, il gusto unico e i sani valori di prodotto autentico del made in Italy

e aggiunge

Sostenere il mondo della pizza significa inoltre promuovere una cultura gastronomica i cui valori sono affini per Ferrarelle alla propria cultura di marchio e d’impresa: il rispetto delle tradizioni e allo stesso tempo l’apertura all’innovazione, la costante aspirazione all’eccellenza e all’inimitabilità

aria di friuli venezia giulia

Aria di Friuli Venezia Giulia: gli appuntamenti gastronomici per apprezzare il Prosciutto di San Daniele nel luogo dove viene prodotto

Appuntamenti appetibili e appetitosi ad Aria di Friuli Venezia Giulia, per apprezzare gusto e genuinità del Prosciutto di San Daniele
direttamente nel luogo dove viene prodotto
Nell’edizione di quest’anno dello storico appuntamento enogastronomico, un’offerta ricca di novità che a tutto tondo regala la conoscenza, la degustazione e l’apprezzamento di questa eccellenza italiana.
aria di friuli venezia giuliaIl clima, i sapori, l’arte e la storia, lo stile di vita e la cultura, la convivialità e l’ospitalità sono le parole chiave su cui è costruito il racconto di eccellenza del prosciutto di San Daniele. Il rapporto a doppio filo che lega questo prodotto tipico con il suo territorio è radicato in un ecosistema ambientale e climatico che è unico e irripetibile. Il teatro principale in cui questa forte connessione viene raccontata è Aria di Friuli Venezia Giulia, l’appuntamento enogastronomico e culturale che origina da Aria di Festa, storica Festa del Prosciutto che trasforma le strade di San Daniele del Friuli in una vivacissima sala di degustazione all’aria aperta.
Promossa assieme dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele e dalla Regione Friuli Venezia Giulia, con TurismoFVG, “Aria di Friuli Venezia Giulia” si terrà dal 26 al 29 giugno 2015, e avrà in San Daniele del Friuli il suo centro cui saranno collegati altri 12 comuni, con l’intento di valorizzare i luoghi nel cuore del Friuli, ricchi di storia, paesaggi incontaminati, cultura e tradizione enogastronomica. Il 26 giugno alle ore 19.00 in piazza Duomo a San Daniele, il taglio della prima fetta di prosciutto sancirà l’apertura della manifestazione dando il via ufficiale alla festa. A seguire il brindisi con il Miglior Sauvignon italiano dell’azienda friulana Specogna premiato in occasione della 6° edizione del Concorso Mondiale del Sauvignon, svoltosi quest’ anno in regione.
Per trent’anni abbiamo costruito il successo di questa manifestazione attorno al prodotto d’eccellenza della nostra regione, il prosciutto di San Daniele, per promuoverne la conoscenza, farne apprezzare tutte le qualità e sancirne il legame profondo con i luoghi in cui viene prodotto – spiega Mario Cichetti, direttore generale del Consorzio del Prosciutto di San Daniele – Nell’anno di Expo dove c’è attenzione massima in tema di nutrizione e sicurezza alimentare, con focus su un’alimentazione corretta e sana, sul consumo sostenibile di prodotti che arrivino da luoghi e tradizioni territoriali di lavorazioni rispettose che ne assecondano le biodiversità, ‘Aria di Friuli Venezia Giulia’ racconta i valori di un’intera regione anche attraverso momenti di condivisione e di festa, grazie a incontri, eventi e spettacoli tutti da vivere nel proprio territorio.
‘Aria di Friuli Venezia Giulia’ sarà un viaggio esperienziale alla scoperta dei luoghi di produzione del prosciutto di San Daniele ma quest’anno con un intento più ambizioso – prosegue Cichetti – ovvero abbinare a questo prodotto di punta una più ampia panoramica delle eccellenze non soltanto agroalimentari, ma anche culturali, artistiche e paesaggistiche del Friuli collinare, e farsi portavoce di un territorio tutto ancora da scoprire, ricco di storia e antiche tradizioni, attraverso la forte attrattiva che solo un’ottima offerta enogastronomica, la buona musica, la grande cultura e una cordiale ospitalità sanno garantire.
Il programma di Aria di Friuli Venezia Giulia attraverso un percorso multisensoriale si propone di condurre alla scoperta del prosciutto di San Daniele: guidati da vista, tatto, udito, olfatto e gusto, i visitatori giocheranno a conoscere e riconoscere la forma originale del San Daniele, le fasi della lavorazione, le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, imprescindibilmente legate al suo luogo di origine e produzione: il territorio di San Daniele del Friuli con i suoi pregi culturali, naturali e artistici.Aria di Friuli Venezia Giulia a San Daniele del Friuli trasforma il centro storico cittadino in una grande sala di degustazione dei prodotti gastronomici con un’enoteca dei migliori vini regionali, aprendo ai visitatori le porte dei prosciuttifici per accompagnarli in visite guidate che consentano loro di entrare in contatto diretto con gli unici luoghi dove avviene la produzione di questa eccellenza italiana, assaporandone le peculiarità con tutti i sensi. Le visite ai prosciuttifici aperti seguiranno tre modalità: visite guidate, per conoscere dove e come avviene la lavorazione del San Daniele;visite guidate con degustazioni di prosciutto in abbinamento ai vini del Friuli Venezia Giulia, con sottofondi musicali e di intrattenimento oppure visite guidate con menù completo a base di San Daniele per poter apprezzare a pieno il prodotto anche attraverso il suo utilizzo nelle ricette in abbinamento ai vini regionali, accompagnamenti musicali e spettacoli di intrattenimento all’interno dei prosciuttifici.Alla scoperta dei segreti del San Daniele, il Consorzio propone assaggi in degustazioni guidate, “istruzioni per l’uso” e corsi di cucina, il tutto gratuito e previa prenotazione via e-mail, in modo da permettere agli ospiti di scoprire le caratteristiche peculiari del prodotto. Sarà possibile degustarlo piacevolmente in abbinamento ai tipici vini bianchi del Friuli Venezia Giulia o a selezionate birre bavaresi. Inoltre, verrà spiegato come riconoscerlo, come affettarlo a macchina e tagliarlo a mano, ma anche come conservarlo intero, a tranci o già affettato. Infine la Scuola de La Cucina Italiana animerà il weekend con un ciclo di otto mini corsi di cucina gratuiti, durante i quali sarà possibile per gli ospiti vedere all’opera uno chef della Scuola mentre realizza ricette semplici e veloci utilizzando il Prosciutto di San Daniele, alle quali seguiranno le degustazioni dei piatti preparati

Al Parco del Castello, A tavola con il San Daniele permetterà di gustare il prosciutto di San Daniele in preparazioni davvero speciali come stracciatella di burrata e San Daniele, gamberoni con San Daniele, crema di patate con San Daniele croccante, cupoletta di ricotta e San Daniele, spiedino di formaggio e San Daniele, rollè di San Daniele, zucchine grigliate e caprino fresco.
Per Domenica 28 giugno dalle ore 11 alle ore 14, Aria di Friuli Venezia Giulia propone agli ospiti una colazione ricca e naturale che combina il dolce e il salato, servendo un brunch d’autore firmato da Massimiliano Sabinot del ristorante “Vitello d’Oro” di Udine.

Oltre alle novità, Aria di Friuli Venezia Giulia conferma la possibilità di degustare il San Daniele affettato al momento nella classica porzione, con pane e grissini senza glutine, oppure abbinato alla freschezza del melone cantalupo nel più fresco degli antipasti estivi italiani, oppure goderne il gusto e la semplicità in accompagnamento a pani tipici italiani come il pane Carasau, la focaccia classica di Genova e il pane di segale trentino oppure anche come ingrediente principale di gustosi e ricchi panini gourmet.

Maggiori informazioni, tutti i dettagli di giorni e orari degli appuntamenti su: http://www.ariadifriuliveneziagiulia.it/

La storia e i numeri della manifestazione

Aria di Friuli Venezia Giulia origina da Aria di Festa, storica festa del prosciutto di San Daniele che si svolge da oltre trent’anni e di grande richiamo per il pubblico e ne manterrà la stessa formula di successo: una quattro giorni di sapori, musica, eventi e spettacoli per vivere la cittadina e il suo Prosciutto DOP. Nei giorni di kermesse dell’edizione 2014, Aria di Festa ha registrato più di 150 mila visitatori di cui 60 mila provenienti da Austria e Germania (+10% le presenze rispetto al 2013). Sono state tagliate oltre 2 milioni di fette di Prosciutto, rilevando un +20% dei consumi di San Daniele durante la manifestazione rispetto al 2013. Le visite guidate ai prosciuttifici sono state più di 8 mila, ai corsi e alle degustazioni hanno partecipato oltre mille persone.

Aria di Friuli Venezia Giulia 2015: orari di apertura
venerdì e lunedì, dalle ore 18.00 alle ore 24.00
sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle ore 24.00
degustazione vino

18 Giugno: degustazione vini della Nuova Zelanda con Winedow presso Corte Biffi

vini corte biffi

Per gli amanti del vino (ma non solo), da non perdere la serata di degustazione dei Vini della Nuova Zelanda in programma per domani 18 Giugno alle ore 20:30 presso la sontuosa Corte Biffi in occasione del terzo appuntamento con Winedow e le degustazioni di vini dal mondo.

Sarà possibile assaggiare pregiati vini provenienti dalla Nuova Zelanda, dalla cantina Vinultra, accompagnati da finger food appositamente studiati in abbinamento. Queste le selezioni:

Sauvignon Blanc Insight 2013 con Nigiri di Salmone e Riso Sivaris.
Sauvignon Little Beauty White 2012 con penne al nero di seppia con sauté di vongole veraci
Sauvignon Little Beauty Black Edition 2010 con spaghetti senatore cappelli allo scoglio con prezzemolo riccio.

Info e prenotazioni all’indirizzo mail biffigusto@formec.it

 

Colpo d’occhio su Winedow

winedow logo viniWinedow nasce da un ambizioso progetto di Cosimo Diana, imprenditore con oltre 20 anni di esperienza nel settore della wine industry, e da una profonda passione per i vigneti, le botti e le etichette.
La mission è quella di scoprire ed importare vini pregiati da tutto il mondo, per condividerli e farli conoscere ai consumatori italiani e, al contempo, esportare in tutto il mondo le eccellenze italiane.
Solo vini autoctoni di eccellente qualità e dalle uniche caratteristiche organolettiche rientrano nell’accurata selezione di Winedow, per cogliere e condividere i profumi e i sapori di terre lontane.

Per saperne di più: http://www.winedow.net/

Colpo d’occhio su Corte Biffi

corte biffiPoco distante dalla città di Milano, e immersa nella natura, Corte Biffi si presenta come una location di raffinata eleganza, moderna ma legata alla tradizione di gusti e sapori delle eccellenze italiane, in un’atmosfera di assoluta tranquillità e riservatezza.
Qualità, ospitalità e grande attenzione al dettaglio sono i valori che Corte Biffi offre alle Aziende e a chiunque desideri selezionare una location esclusiva per eventi e convention.

Per saperne di più: http://www.cortebiffi.it/

 

Vinòforum social dinner

A tavola con lo smartphone: a Vinòforum arriva la cucina 3.0

La cucina 3.0 approda a Vinòforum con il progetto “social dinner” firmato “La Molisana“: a tavola i nuovi commensali si chiamano Twitter, Instagram e Facebook.

Una cena partecipata, dove lo chef e il pubblico si scambiano opinioni, suggerimenti e trucchi del mestiere sui piatti del giorno: il tutto rigorosamente con foto, tweet e post sui social network.

Vinòforum social dinnerUno strappo al galateo per consentire allo smartphone di trovare un posto a tavola e dare vita a una cena social nel parco giochi di Vinòforum (Lungotevere Maresciallo Diaz-Farnesina), che continuerà ad accogliere gli amanti del cibo e del vino di qualità fino al 21 giugno.

L’appuntamento con la “social dinner” (evento a posti limitati, prenotazione su www.vinoforum.it) è in programma sabato 20 giugno: i prodotti tipici del Molise animeranno la serata che sarà moderata dal blogger Luca Sessa (“Per un pugno di capperi“).

Dopo il successo delle prime tre serate, il parco giochi del vino e del cibo di Vinòforum va avanti con le sue attrazioni enogastronomiche: più di 2.500 etichette vitivinicole, 15 chef stellati e 25 temporary restaurant sono i numeri della dodicesima edizione.

Nell’area “Cantine da chef” l’appuntamento è con i grandi chef stellati, che presentano tre piatti abbinati ad altrettante etichette enologiche di pregio, coordinati dall’ospitalità dell’oste di sala Arcangelo Dandini.
Stasera tocca ad Andrea Aprea (ristorante Vun-Milano), domani è la volta di Giuseppe Costa (ristorante Il Bavaglino-Terrasini), mentre il 17 giugno a Vinòforum arrivano i fratelli Christian e Manuel Costardi dell’omonimo ristorante di Vercelli. Spetterà al pluristellato Heinz Beck animare la serata del 18 giugno. Poi toccherà a Francesco Apreda (19 giugno), Begona Rodrigo (20 giugno) e Iside De Cesare (21 giugno).

Ad animare lo Spazio del gusto anche i temporary restaurant, espressione dell’eccellenza culinaria romana e non. Dopo il successo riscosso da Marzapane, L’Arcangelo, Secondo tradizione e La locanda del poeta, fino a domani spazio a Pascucci al Porticciolo, Aroma, San Pietro di Cetara e Flavio al Velavevodetto.
Il 16 e il 17 giugno tocca a Casa Coppola, Il Tino, Osteria 140 e L’angolo d’Abruzzo di Carsoli.
Bistrot 64, Settembrini libri & cucina, Trippini e Osteria dell’orologio animeranno le serate del 18 e del 19 giugno.
Alle ultime due giornate di Vinòforum saranno presenti Le Tamerici, Salotto culinario, L’Oste della bon’ora e La Parolina.

Aria di Friuli Venezia Giulia

Aria di Friuli Venezia Giulia – Focus on: gli orari e i luoghi degli appuntamenti gastronomici

prosciutto di San DanieleConsorzio Vini Fvg

Aspettando “Aria di Friuli Venezia Giulia” dal 26 al 29 Giugno (qui tutti i dettagli dell’evento), concentriamo l’attenzione sugli orari e i luoghi degli invitanti appuntamenti gastronomici previsti dall’iniziativa promossa da Consorzio del Prosciutto di San Daniele e TurismoFVG.

I prosciuttifici aperti, tre modalità

  • Visite guidate ai prosciuttifici per conoscere dove e come avviene la lavorazione del San Daniele
  • Visite guidate con degustazioni: conoscere il prosciutto e i vini del Friuli Venezia Giulia, con accompagnamento musicale e intrattenimento
  • Visite guidate e menù completo a base di San Daniele: apprezzare il prodotto anche attraverso il suo utilizzo nelle ricette con il prosciutto di San Daniele in abbinamento ai vini regionali, con accompagnamento musicale, spettacoli e intrattenimento nei prosciuttifici

Maggiori informazioni su: http://www.ariadifriuliveneziagiulia.it/2015/04/visite-guidate-e-degustazioni-neiprosciuttifici/

Conoscere il San Daniele

Sabato e Domenica, dalle ore 11 alle ore 19
Dove: Piazza IV Novembre

  • Degustazioni guidate [gratuite, previa prenotazione via e-mail]. Per scoprire le caratteristiche del San Daniele: come si fa e come si riconosce, in abbinamento ai vini bianchi del Friuli Venezia Giulia o a birre bavaresi.
  • Istruzioni per l’uso [gratuito, previa prenotazione via e-mail]. Il San Daniele in pratica: come riconoscerlo, affettarlo a macchina e tagliarlo a mano. Ma anche come conservarlo intero, a tranci o già affettato.
  • Corsi di cucina: Il San Daniele e La Scuola de La Cucina Italiana [gratuito, previa prenotazione via e-mail]. La Scuola de La Cucina Italiana animerà il weekend con un ciclo di otto mini corsi di cucina gratuiti, durante i quali vedere all’opera uno chef della Scuola mentre realizza ricette semplici e veloci utilizzando il Prosciutto di San Daniele. Seguiranno le degustazioni dei piatti preparati. Sabato e domenica dalle 12.00 alle 12.45; dalle 14.00 alle 14.45; dalle 15.00 alle 15.45; dalle 17.00 alle 17.45.

Aria di Friuli Venezia Giulia - Prosciutto San DanieleSan Daniele & Melone
La freschezza del più classico degli abbinamenti
Dove: in piazza Duomo, al Parco del Castello e in piazza IV Novembre

Castello Lounge
Nel salotto verde della Festa per intrattenersi tra aperitivi e cocktail accompagnati da un calendario originale di dj set.
Dove: al Parco del Castello, da venerdì a lunedì dalle 18.00 alle 24.00

San Daniele, il prosciutto per ogni pane italiano
Degustazione di San Daniele con pane Carasau (Sardegna), focaccia classica di Genova (Liguria) e pane di segale (Trentino-Alto Adige).
Dove: in piazza Pellegrino

Biergarten
In degustazione alcune delle migliori birre bavaresi: Hefe Weißbier naturtrüb, Hacker Pschorr 1417 (a caduta), Paulaner Original (a caduta).
Dove: in piazza Pellegrino

Mangiare senza glutine
Pane e grissini senza glutine, per non perdere il gusto dell’abbinamento con il San Daniele.
Dove: in piazza IV Novembre

Pane e Prosciutto di San Daniele: gusto e semplicità
I panini gourmet con il San Daniele in abbinamento alle migliori birre bavaresi: Hacker Pschorr 1417, Salvator e Hefe Weißbier naturtrüb.
Dove: in piazza IV Novembre

La filiera lunga del vino
Punti di mescita con allestimenti originali, nel centro storico della città, per l’assaggio al calice degli eccellenti vini friulani, e per scoprire la filiera lunga del vino, dalle barbatelle, alla potatura e coltivazione della vite, passando dal vino agli aceti e alle grappe fino ad arrivare ai formaggi stagionati nelle vinacce
Dove: in via Andreuzzi, via Garibaldi e Piazza Cattaneo

San Daniele, un prosciutto sensazionale
Percorso interattivo che con un approccio multisensoriale si propone di condurre alla scoperta del prosciutto di San Daniele: guidati da vista, tatto, udito, olfatto e gusto, i visitatori giocheranno a conoscere e riconoscere la forma originale del San Daniele, le fasi della lavorazione, le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, imprescindibilmente legate al suo luogo di origine e produzione: il territorio di San Daniele del Friuli con i suoi pregi culturali, naturali e artistici.
Quest’anno anche il vino entrerà in gioco con le molteplici qualità che rispecchiano natura e cultura del FVG. Per i più piccoli, uno spazio-gioco dedicato, dove dare libero sfogo alla fantasia e preparare il…panino perfetto!

100% italiani
Degustazione e vendita di alcuni tra i migliori prodotti DOP e IGP del paniere agroalimentare italiano, in collaborazione con Aicig – Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche.
Dove: in piazza IV Novembre

Alla scoperta del centro storico di San Daniele del Friuli
Itinerario turistico a piedi di circa due ore con visita guidata ai monumenti, all’Antica biblioteca Guarneriana e al Museo del Territorio (a cura dell’Ufficio Turistico Pro San Daniele).

Pedalando verso San Daniele
Domenica 28 giugno, itinerario turistico in bicicletta con partenza dalle località coinvolte dall’associazione FIAB e arrivo a San Daniele degustare il prosciutto durante la festa.

Famiglie in bici
Alla scoperta dei dintorni di San Daniele con la propria bicicletta, 22 km in pianura per una pedalata di due ore, accompagnati da una guida escursionistica naturalistica.

San Daniele, divertimento per i piccini
Piazza IV Novembre sarà dedicata al divertimento per i più piccoli: la gioia dell’animazione itinerante di cantastorie e truccAttori coinvolgerà i bambini lungo le vie della festa per approdare poi in un divertente spettacolo. Inoltre si terrà Aria di Fattoria, con attività e laboratori per i bambini, organizzati dagli operatori delle Fattorie Didattiche (sabato e domenica 10.30 – 18.30) e sarà presente un parco giochi di gonfiabili (lunedì e venerdì 18.00-23.00, sabato e domenica 10.00-23.00).